CONDIVIDI
Covid-19

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio stampa del Comune di Somma Vesuviana

 

Di Sarno (sindaco di Somma Vesuviana): “Purtroppo registriamo la decima vittima”

Ed intanto il modello Somma Vesuviana, primo Comune ad avere istituito un servizio sanitario esclusivo per i malati Covid con ambulanza, medico, infermieri – soccorritori e autista e numero verde, viene esportato in altre città. Ora anche altri Comuni stanno seguendo Somma Vesuviana istituendo un servizio identico.

Il tutto grazie ai volontari della Misericordia.

Per i cittadini sommesi positivi al Covid è attivo il servizio di assistenza sanitaria a domicilio, attivato solo dal Comune di Somma Vesuviana con ambulanza, medico ed infermieri. Si può chiamare gratuitamente al numero verde: 800 – 261.487. Attenzione! Il servizio è solo per chiamate dal territorio di Somma Vesuviana, dalle ore 12 alle ore 24, tutti i giorni e solo per emergenze COVID.

“Dobbiamo purtroppo aggiornare e comunicare il decimo decesso a Somma Vesuviana, mentre i positivi attivi sono 778 e le persone in sorveglianza sanitaria 118. Siamo al fianco dei familiari di questa persona ai quali tengo ad esprimere la vicinanza della nostra comunità”. Lo ha annunciato ora Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana, comune del napoletano.

Somma Vesuviana è stato il primo Comune ad istituire per i propri cittadini un servizio sanitario di assistenza a casa con ambulanza, medico, infermieri, autista e numero verde, tutto gratuito per il cittadino positivo al Covid che richiede l’assistenza. Ora anche altri Comuni italiani ed in particolare campani stanno prevedendo un servizio identico al modello “Somma Vesuviana”.

“Sono felice che anche altri Comuni lo facciano. Noi abbiamo salvato le vite umane e di questo sono fiero. Siamo al fianco di tutte le famiglie. Abbiamo attivato una serie di servizi che stanno facendo scuola e rappresentano un modello. Abbiamo il numero verde 800.261.487 esclusivo per i cittadini sommesi positivi al Covid. Per loro l’ambulanza gratuita con medico ed infermieri al seguito. Un modello che sta facendo scuola – ha proseguito Di Sarno – al punto tale da essere preso in considerazione ed istituito anche da altri Comuni dell’area vesuviana e da altri Comuni italiani. Abbiamo istituito il servizio “Psicologia Emergenza Covid 19” ed al numero di tel 081 – 8939261 i cittadini troveranno i nostri psicologi a disposizione il Lunedì dalle ore 8 alle ore 14, il Martedì e Giovedì dalle ore 8 alle ore 17. I cittadini potranno dialogare con gli psicologi anche via Skype collegandosi a PSICOLOGIAEMERGENDACOVID19. E’ attivo anche #CRIPERTE il servizio di consegna farmaci e spesa a domicilio per le persone più fragili ad opera della Croce Rossa Italiana ogni Martedì, Giovedì e Sabato dalle ore 14 e 30 alle 17 e 30 al numero di telefono 3312339074 e ad opera della Protezione Civile tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 19 contattando gli operatori al numero di telefono 081 – 899 59 06”.

Dunque è importante attenersi alle norme. C’è divieto di spostamento all’interno del proprio comune e anche dal proprio comune verso altri comuni. E’ possibile uscire solo per motivi di comprovata necessità.

“Sul sito del Comune di Somma Vesuviana ci sono tutte le norme e sono indicate le categorie che possono restare aperte. Ricordiamo anche che c’è divieto di uscire se non per motivi di comprovata necessità. Allo stesso tempo non è possibile andare da un comune all’altro, tranne se per comprovata necessità. Dunque è possibile spostarsi – ha concluso Di Sarno –  ad esempio per lavoro o motivi di salute o assistenza. Bisogna avere dietro l’autocertificazione. Multe di 400 euro per coloro i quali non rispetteranno le norme. Allo stesso tempo ricordo che tutti gli esercenti devono provvedere alla sanificazione settimanale ed anche nei condomini, nei parchi residenziali c’è l’obbligo di sanificazione mensile degli ambienti comuni. C’è obbligo di indossare la mascherina all’aria aperta e nei negozi l’obbligo è anche per i dipendenti che ci lavorano. Dobbiamo spezzare la circolazione del virus”.