Somma, colpo nella gioielleria: ladri in fuga col bottino. La rabbia del titolare

0
5521
Somma Vesuviana. Furto in una nota gioielleria a Via Aldo Moro. I commercianti chiedono norme per la sicurezza

Somma Vesuviana. Allarme sicurezza. Questa notte è avvenuto un nuovo furto a Via Aldo Moro ai danni della nota gioielleria “I V Gioielli”, gestita da Vincenzo Improta e dalla moglie Serena Marchese. Il colpo è stato messo in atto da un gruppo formato da cinque persone. I ladri sono entrati nel negozio e hanno portato via la refurtiva in pochissimi minuti, oltre a provocare ingenti danni al locale. Il furto è stato segnalato anche da Crescenzo De Falco, presidente dell’Aicast di Somma Vesuviana: “Chiediamo nuovamente un Comitato per la Sicurezza al fine di salvaguardare la sicurezza dei commercianti e dei cittadini sommesi”.

La ricostruzione

La dinamica dei fatti è stata ricostruita grazie alle telecamere di videosorveglianza della gioielleria. Intorno alle prime ore di questa mattina un gruppo formato da cinque persone ha parcheggiato un’auto di grossa cilindrata nei pressi della gioielleria. I ladri avevano tutti il volto coperto da una maschera e indossavano una tuta bianca. In pochissimi minuti sono riusciti a sollevare con estrema facilità la saracinesca del negozio e addirittura il marmo dell’entrata. Con una spranga di ferro hanno poi rotto il vetro antisfondamento della vetrina e si sono introdotti nella gioielleria. Con loro avevano strumenti “da veri professionisti del mestiere”. Inutile l’allarme che ha allertato la Security. I ladri sono riusciti a portare a termine la rapina in appena cinque minuti. Ancora è stato quantificato il valore della refurtiva, nonché i danni al negozio.

Le parole di Crescenzo De Falco

C’è tanta amarezza e sconcerto nelle parole dei due proprietari della gioielleria Vincenzo e Serena. Purtroppo, Via Aldo Moro, una strada dove si trovano negozi, bar e locali viene sempre più spesso presa di mira dai ladri e i commercianti lamentano da tempo di essere lasciati a loro stessi e privi di sostegno in materia di sicurezza.

Questa mattina attraverso un video social Crescenzo De Falco, presidente dell’Aicast di Somma Vesuviana, ha voluto esprimere la sua vicinanza a Vincenzo Improta per il furto subito e ha lanciato un nuovo appello a nome dei commercianti e dei cittadini sommesi per l’istituzione di un Comitato per la Sicurezza al fine di evitare che episodi simili si ripetano. Inoltre, De Falco ha evidenziato di aver già portato la proposta in diverse riunioni con le autorità politiche, le Forze dell’Ordine e altre associazioni competenti, ma di non aver mai ricevuto risposte concrete su un effettivo piano per la sicurezza.