CONDIVIDI
Partito ieri a Casamarciano il servizio civile universale. Dodici i giovani selezionati dalla società Amesci che hanno risposto ai requisiti dei due progetti approvati dall’amministrazione  comunale “Cambiamo l’aria” ed “Open space” per un totale di 25 ore settimanali.
“Si tratta di due progetti interessanti – spiega l’assessore alle politiche giovanili, Angelo Piscitelli – che contribuiranno ad offrire servizi alla città in ambito ambientale e sociale con la concreta possibilità di acquisire un’esperienza retribuita a contatto con la pubblica amministrazione, fondamentale in questo periodo di crisi economica”.
“Ancora una volta dalla parte dei giovani con un’opportunità concreta per loro di crescita e di formazione – aggiunge il sindaco Andrea Manzi – due settori, l’ambiente ed il sociale, importantissimi per il territorio su cui  continueremo ad investire per favorire quel circolo virtuoso che rende Casamarciano una comunità salubre ed inclusiva”.