CONDIVIDI
Consiglio Comunale Sant'Anastasia (immagine repertorio)

Riceviamo e di seguito pubblichiamo una nota stampa inviataci dal Partito Democratico di Sant’Anastasia che ha di recente rinnovato le sue cariche eleggendo segretario Antonio Pone. 

CI RISIAMO!!!
Per la seconda volta in pochi anni il governo cittadino è stato decapitato dall’azione giudiziaria.
Per il bene del paese e delle persone coinvolte ci auguriamo che si possa dimostrare la loro estraneità ai fatti contestati.
Il PD oggi ha il diritto e il dovere di ribadire che la politica che si dedica solo a raccattare voti e offrire piaceri non può che generare malaffare, carriere immeritate nonché i sospetti e l’intervento della Magistratura penale.
Il PD è stato isolato ed emarginato nel paese da una cultura qualunquista, senza valori e progetti, attenta alla cura degli interessi e non al bene comune.
Con orgoglio abbiamo presentato il nostro simbolo e le nostre facce, certi di proporre i valori della buona politica, anche a dispetto di chi ha preferito abbandonarci per essere sicuro di vincere: noi non ci siamo mai piegati alla logica perversa della vittoria a tutti i costi!
Attendiamo ora solo le dimissioni dell’intero consiglio comunale, primi tra tutti quei consiglieri di maggioranza che tanto hanno speso in campagna elettorale, quei consiglieri tanto votati quanto distratti.
Andate via!!!
Ci auguriamo che questa volta Sant’Anastasia sappia indignarsi e ribellarsi a questa vergogna, ritrovando finalmente fiducia nella politica.
Insieme voltiamo pagina!!!
Il Partito Democratico di Sant’Anastasia