CONDIVIDI

Domenica 3 Novembre, Il Parco Archeologico Elea Velia si tinge di rosa , portando la Donna al centro della Prevenzione.

Un’intera giornata dedicata a promuovere la cultura della  prevenzione e volta  alla tutela della salute della donna. Un impegno che nasce dal direttore del Parco Archeologico di Elea Velia, Giovanna Scarano, da sempre attenta a tutelare la storicità  nella cornice dei beni culturali e per il turismo.

Dalla storia delle Sacerdotesse di Velia , presentate dal Prof. Luigi Vecchio dell’Università degli studi di Salerno,  attraverso l’importanza della  Diagnosi e nuovi orientamenti in oncologia con il Dott. Antonio Santoriello, Responsabile del Servizio di  Chirurgia Senologica della Casa di cura Cobellis, fino ad arrivare all’ Epigenetica: interferenze ambientali e nutrizionali  nella manifestazione oncologica, con il contributo della Dott.ssa Teresa Esposito, consulente del Presidente della V Commissione Sanità – Consiglio regionale della Campania e consulente della Università della Campania Luigi Vanvitelli, si affronterà l’importanza della Prevenzione.

In conclusione  saranno valorizzati i  Sapori della Tradizione,le eccellenze del Cilento, grazie alle Aziende della filiera Cilento, Azienda agricola D’Angiolillo,  Gelateria Crivella.

L’evento è stato organizzato  Con il Patrocinio morale del Parco Nazionale del Cilento-Vallo di Diano, Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo,  il Comune di Ascea, il Rotary