CONDIVIDI

I carabinieri della stazione di Ponticelli hanno tratto in arresto un 33enne tossicodipendente del posto già noto alle Forze dell’Ordine, per reati commessi contro i genitori.
L’uomo li maltrattava da circa un anno costringendoli a consegnargli denaro per comprare droga e per spese personali. Ogni rifiuto si trasformava in minacce e percosse.
Secondo quanto ricostruito dai militari, nelle ultime settimane il 33enne era riuscito ad estorcere ai genitori circa 900 euro, cifra documentata dalle vittime con tanto di taccuino con le somme sborsate.
L’episodio che ha fatto scattare le manette è avvenuto ieri pomeriggio. L’uomo non aveva trovato camicie pulite nell’armadio ed ha insultato e picchiato, ancora una volta, la madre ultrasessantenne.
Alla scena ha assistito la figlia piccola del 33enne che, spaventata, ha inviato un messaggio alla madre chiedendole di intervenire. La donna ha quindi chiamato i carabinieri che sono accorsi velocemente, arrestando l’uomo in flagranza.
L’arrestato è ora nel carcere di Poggioreale.