Pomigliano, elezioni: il sindaco lancia Elvira Romano. PD al confronto con l’M5S

0
212
Romano annuncia la sua candidatura a sindaco sotto lo sguardo vigile di Russo

E’ il vicesindaco Elvira Romano il candidato sindaco alle prossime elezioni comunali scelto dalla coalizione capeggiata dal primo cittadino uscente, Raffaele Russo. Romano, 45 anni, avvocato, con 781 voti è stata il consigliere comunale più votato in città alle comunali del 2015, eletta con Forza Italia. Ora però, insieme ad altri esponenti locali del partito di Berlusconi, la neocandidata è entrata nella lista civica denominata “Forza Pomigliano”, poiché è stato deciso che la coalizione che la sosterrà non debba avere una connotazione partitica. Elvira Romano proviene da una famiglia caratterizzata dalla politica. E’ la moglie di Celestino Allocca, medico, 45 anni, tre anni fa candidato a sindaco di Forza Italia nella vicina Somma Vesuviana ma poi battuto al ballottaggio dal sottufficiale della Guardia di Finanza Salvatore Di Sarno. Il papà di Celestino Allocca era Raffale, sindaco di Somma Vesuviana per due mandati consecutivi, sempre con Forza Italia, scomparso due anni prima che concludesse il suo secondo incarico da primo cittadino. E ora proverà la nuora Elvira ad arrivare al timone di un comune, stavolta alla guida di una municipalità importante, politicamente strategica: Pomigliano, la città delle grandi fabbriche del Mezzogiorno e del ministro degli esteri nonché leader nazionale del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio. “Sono molto emozionata – ha dichiarato Elvira Romano a caldo, in municipio, subito dopo l’annuncio della sua candidatura –  perché sento la grande responsabilità di questo momento. Il mio impegno sarà massimo, darò continuità all’azione amministrativa che ho già iniziato cinque anni fa. Ci sono persone che mi hanno dimostrato la loro stima – ha aggiunto la neocandidata della Rete Civica – una stima che viene da un percorso politico condiviso e molto partecipato. Intanto il mio messaggio principale è che non utilizzerò mai il pronome personale “io” ma quello plurale “noi”, “noi” come squadra che, in un momento particolare per tutto il mondo, dovrà prendere decisioni molto importanti, “noi” che comunque ce la faremo. Infine voglio precisare che non sono una “prescelta” ma una “scelta” “. Il sindaco uscente Russo, una volta resa nota la scelta della candidata, ha delineato il suo futuro atteggiamento politico in caso di vittoria alle elezioni del 20 e 21 settembre. “Sarò il padre putativo di questa coalizione – ha anticipato – all’indomani delle elezioni potrei essere eletto consigliere comunale. Io comunque me ne starò a casa mia, in via Felice Terracciano, e se qualcuno pensa di poter chiedere il mio contributo lo darò volentieri. Ma non pensate mai che ci sarà una mia presenza attiva in giunta: questo devono saperlo tutti, sin da ora. Adesso però il fatto importante è che sia stato scelto un sindaco donna che se dovesse essere eletto scriverà una pagina di storia a Pomigliano, perché Elvira Romano oltre a essere donna è anche una persona molto capace. E’ il frutto di una decisione unanime delle sette forze civiche che compongono la Rete Civica”. Nella serata di ieri si è poi tenuta la riunione del direttivo cittadino del Partito Democratico. I democrat dovevano valutare la discesa in campo per la candidatura a sindaco del braccio destro di Luigi Di Maio, il pentastellato Dario De Falco, soprattutto alla luce del fatto che qui a Pomigliano il PD ha stipulato col Movimento Cinque Stelle un’alleanza che ricalca quella del governo nazionale.