CONDIVIDI

Anno scolastico 2019/20, aperti i termini per la presentazione delle domande di ammissione gratuita in regime di semiconvitto per minori appartenenti a famiglie in particolari condizioni di disagio. Il collocamento avverrà presso i locali istituti scolastici “Suore Compassioniste Serve di Maria” e “Suore degli Angeli”. Il Comune di Pollena Trocchia ha previsto, come già in passato, un totale di 16 posti, divisi equamente tra i due istituti. Possono presentare richiesta i genitori di alunni il cui reddito risultante dal modello ISEE non superi i 5mila euro, che abbiano residenza anagrafica nel comune di Pollena Trocchia e che siano in possesso di cittadinanza italiana o di stato aderente all’Unione Europea o con permesso o carta di soggiorno. Nel caso in cui le richieste superino i posti disponibili verrà stilata un’apposita graduatoria per ogni convitto, con l’ordine di precedenza che sarà determinato dal valore ISEE più basso e, in subordine, dal maggior numero di figli in età prescolare e scolare. Nel caso in cui nel nucleo familiare vi sia la presenza di più minori che potrebbero usufruire del servizio, la frequenza gratuita sarà garantita solo per un minore per ogni nucleo familiare che ne faccia richiesta. Per presentare domanda c’è tempo fino al prossimo 30 agosto. «Nei giorni scorsi abbiamo aperto le iscrizioni per l’asilo nido comunale, poi abbiamo ricevuto l’ottima notizia del tempo pieno per le classi prime della primaria del nostro istituto comprensivo, ora abbiamo dato il via anche alle iscrizioni per il semiconvitto, questo a testimonianza del fatto che la scuola riveste per quest’Amministrazione Comunale una grande importanza e nei suoi confronti dedichiamo incessante impegno e attenzione» ha detto il Sindaco di Pollena Trocchia Carlo Esposito. «Sedici famiglie del nostro territorio che versano in condizioni di disagio anche quest’anno potranno contare su questa misura assistenziale che, proprio come altri servizi relativi alle politiche sociali, garantiamo ormai con continuità, fornendo così alla cittadinanza la sicurezza di poter far affidamento su aiuti validi in situazioni difficili» ha aggiunto il vicesindaco e assessore alle politiche sociali Pasquale Fiorillo.