CONDIVIDI
Ottaviano, il municipio

Il sindaco di Ottaviano, Luca Capasso, qualche settimana fa aveva informato i cittadini sull’inizio del programma del patto per il lavoro e per l’inclusione sociale. 

Il sindaco Capasso, in un post su facebook in cui si diceva fiducioso per l’inizio del progetto, parlava di alcune delle mansioni che i beneficiari del reddito di cittadinanza avrebbero dovuto svolgere, quali: “Attività di tutela del verde pubblico, attività di vigilanza degli studenti durante le fasi di entrata e uscita dagli istituti scolastici, gestione della biblioteca comunale prossima all’inaugurazione, aggiornamento della numerazione civica della città ed altri progetti di pubblica utilità.” Il progetto prevede che dopo la delibera di giunta e l’accreditamento degli operatori da parte dell’Ufficio tramite l’Ambito 26 (Comune di San Giuseppe Vesuviano), i beneficiari potranno entrare nella piattaforma GePI, un’applicazione creata dal Ministero del Lavoro appositamente per la semplificazione e la gestione del lavoro degli assistenti sociali nell’accompagnare i percettori del RDC. Una volta terminata la procedura da parte dell’Ambito, inizieranno le valutazioni dei profili dei beneficiari che saranno poi selezionati e contattati esclusivamente dal proprio Comune.

Il sindaco sottolinea l’estrema importanza del progetto sia da un punto di vista sociale che meramente tecnico, permettendo dunque alle persone di impiegare il loro tempo e le loro energie nel miglioramento dei servizi della città.