Home Avvenimenti Nola, la Scuola Imprenditoriale Diocesana aperta a giovani e adulti

Nola, la Scuola Imprenditoriale Diocesana aperta a giovani e adulti

129
CONDIVIDI

Opportunità di impresa e formazione di qualità per uomini e donne dai 21 ai 50 anni: quando la Chiesa non sta a guardare.

 

Lezioni di impresa? Ci pensa la Diocesi di Nola, precisamente la Pastorale Sociale e Lavoro, la Pastorale Giovanile e la Caritas che, insieme, hanno ideato un percorso formativo di alto livello per creare impresa all’insegna dei valori cristiani. Il progetto ha la collaborazione dell’Università Federico II e della Camera di Commercio di Napoli, partner ufficiali dell’iniziativa che si articola su quattro moduli: le fondamenta cristiane e laiche con un approfondimento del vangelo, della dottrina sociale della chiesa e della Costituzione; il mercato, l’impresa, le opportunità territoriali, le vocazioni locali, l’economia civile, l’idea business; e ancora i capitali, i finanziamenti, le banche, la qualificazione del personale; infine le varie forme societarie con lo studio delle cooperative, delle società di capitali, dei consorzi, degli enti, delle associazioni.  L’esperimento pilota mira a formare giovani e adulti tra i 21 e i 50 anni affinché siano competenti e comprendano, con una visione etica ed avanzata, la gestione aziendale, l’economia, la finanza.

Nel corso del primo incontro della Scuola Imprenditoriale Diocesana tenutosi al seminario vescovile di Nola, il vescovo Francesco Marino ha concluso l’incontro “Questa scuola di formazione è un impegno di tutti. E tutti ce la dobbiamo mettere tutta. Da questa opportunità formativa potrebbe nascere qualche importante e bella opportunità per il nostro territorio. Perché questo avvenga, impegniamoci tutti e facciamo rete, una rete generatrice di buone pratiche e di speranza”.

 Si è parlato dell’importanza della formazione, della necessità di luoghi per orientare i giovani nelle scelte per il futuro, di luoghi dove ci si possa fermare e imparare a discernere e ad essere prima di tutto imprenditori di se stessi. Si è parlato della necessità di tornare a pensare e di imparare a saper leggere il territorio e le sue risorse. Si è parlato dell’importanza dell’impresa per il bene comune. E tra gli obiettivi c’è, soprattutto, la dignità della persona in un territorio difficile e in un momento ancor più complicato quando la disoccupazione raggiunge livelli spaventosi. Dunque, la diocesi che vanta una Pastorale dedicata proprio al Sociale e al Lavoro, fa la sua parte in maniera non comune per creare cultura ed evitare la rassegnazione.

La scuola Imprenditoriale diocesana vuole aggregare giovani, imprenditori e professionisti che, a partire dalla propria fede e dalla passione per il proprio territorio, si impegnano a valorizzarne le risorse, in vista del bene comune e proprio pensando al territorio campano, alla disoccupazione giovanile e alla bassissima densità di imprese cristiane della Regione.

Il percorso formativo inizierà sabato 15 febbraio. Le iscrizioni sono aperte fino al giorno precedente, venerdì 14, scaricando il modulo dal sito www.diocesinola.it e inviandolo compilato a diocesi.nola@progettopolicoro.it o semplicemente contattando il numero 3394162512