CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dal Rotary Club

Nell’attuare le finalità del motto di quest’anno , Il Rotary connette il mondo, e dopo un’attenta e diretta valutazione dei bisogni della comunità di Muyeye in Kenya, con una particolare attenzione alle adolescenti in età scolare, è nato un progetto ambizioso ma facilmente realizzabile che ha messo in connessione e unito nell’azione 9 club Rotary e 2 Club Rotaract di 3 distretti differenti (2100-2000-9212)

I Rotary Club Nola Pomigliano d’Arco e Acerra Casalnuovo A.Montano , in collaborazione con il Rotary Club di Malindi (Kenya),  hanno proposto un service al quale si sono attivamente associati i seguenti Club : Campania Napoli, Ottaviano, Poggiomarino Vesuvio Est, Marigliano Adrianea, Torre Annunziata Oplonti, Schaffhausen-Munot (Svizzera) e i Club Rotaract di Nola Pomigliano d’Arco e Malindi.

Il progetto “Diventare Donna a Muyeye” – il Rotary in un percorso di educazione all’igiene e alla consapevolezza –  è inquadrato nell’ Azione Comunitaria Internazionale del Rotary, finalizzata alla promozione e sviluppo di attività umanitarie e messa in pratica attraverso la sponsorizzazione e/o volontariato a favore dei progetti internazionali.  Le aree di intervento coinvolte sono la prevenzione e la cura delle malattie, i servizi e l’igiene, la salute della donna, l’ alfabetizzazione e l’educazione di base.

Ben 2.5 milioni di persone nel mondo non hanno accesso a strutture igienico- sanitarie adeguate e 1.400 bambini muoiono ogni giorno a causa di malattie dovute alla mancanza di servizi igienici e acqua pulita. Per le donne la situazione è ancora più difficile perché durante il ciclo mestruale avrebbero bisogno di una maggiore cura della persona. Inoltre, ci sono ancora oggi molti Paesi nel mondo dove il ciclo mestruale costituisce una problematica complessa, un grande tabù. In tante zone dell’Africa molte ragazzine non sono a conoscenza delle mestruazioni e molto spesso l’arrivo del menarca le terrorizza perché non comprendono costa stia succedendo al loro corpo. Inoltre gli assorbenti sono molto costosi e molte ragazze usano stracci o altri materiali poco igienici, o peggio ancora rimedi primitivi, per tamponare il flusso durante le mestruazioni mettendo ad alto rischio gli organi genitali e l’apparato riproduttivo.

La mancanza di assorbenti, di condizioni igieniche adeguate e di una corretta informazione sul ciclo mestruale è anche causa di una forte dispersione scolastica che spesso porta all’abbandono: molte bambine e ragazze saltano le lezioni compromettendo fortemente il raggiungimento di quella libertà che solo la cultura può offrire. Questo compromette fortemente l’educazione di base delle ragazze rispetto ai ragazzi della stessa età, aumentando la disparità di genere che già esiste per ragioni culturali. Una disinformazione diffusa, dovuta spesso a tabù culturali, insieme all’assenza di acqua e al costo elevato degli assorbenti, impediscono alle ragazze e alle donne di evolversi culturalmente, oltre a diffondere malattie con conseguenze spesso insanabili.

La finalità del service è quella di fornire l’acqua grazie alla costruzione di un pozzo nel villaggio rurale di Muyeye ( Malindi) in Kenya e di formare le giovani adolescenti del villaggio di Muyeye sull’importanza di una corretta igiene personale e l’ uso di assorbenti durante il ciclo mestruale, attraverso un programma di educazione all’igiene nelle scuole e una fornitura annuale di assorbenti.

Il progetto prevede la sponsorizzazione, da parte di ogni club, ma anche di amici non rotariani, di almeno 1 ragazza adolescente keniota, nel villaggio di Muyeye,  per la fornitura annua di assorbenti al costo di euro 30,00 all’anno per ragazza .

All’atto della sponsorizzazione sarà inviata una foto della ragazza con il nome, l’età e una breve descrizione.  Data l’importanza della continuità di tale progetto chiediamo ai club aderenti di impegnarsi almeno per una triennalità.

Alle ragazze verrà consegnato un kit contenente: la fornitura di assorbenti igienici per un anno (2 pacchi al mese per un totale di 24 pachi), 1 t-shirt con il logo del progetto, 2 slip ,12 saponette, 1 asciugamani, un opuscolo informativo sull’importanza di una corretta igiene intima e sull’uso di assorbenti igienici e un opuscolo informativo sul corretto smaltimento degli assorbenti.

Info: [email protected]

Il coordinatore del progetto Michelangelo Riemma racconta come è nato il suo legame con la comunità di Muyeye :  –   il mio primo viaggio è stato nel 2010 con la scuola di cui sono Dirigente Scolastico, l’Istituto Comprensivo “Aldo Moro” di Casalnuovo, gemellata dal 2012 con l’Almona Academy school di Muyeye, nei pressi di Malindi.  In questi anni volontari medici, l’intera comunità educante dell’IC Aldo Moro e tante altre persone hanno contribuito allo sviluppo della comunità di Muyeye.

Nel 2018, con l’azione umanitaria chiamata “Una vacanza donando un sorriso” frutto di un service dei Club Rotary Acerra Casalnuovo A.Montano e Nola Pomigliano d’Arco, di cui sono socio e Past President, e il Rotaract Nola Pomigliano d’Arco, sono partito insieme a mia moglie , la dott.ssa Felicia Mocerino, le mie figlie rotaractiane Mena e Francesca, gli amici del Rotary Acerra Casalnuovo A.Montano, Teresa De Dominicis e il marito Sandro Del Pozzo, e la giovane Eleonora Ricco.

Insieme siamo tornati nel villaggio di Muyeye dove abbiamo fatto costruire la tettoia per la mensa e le sedie per le aule dell’Almona school. Da un confronto attento e significativo con la Dirigente Scolastica dell’Almona Academy school e la capo villaggio delle donne di Muyeye, siamo venuti a conoscenza che la forte dispersione scolastica delle ragazze di Muyeye era causata dall’arrivo del ciclo mestruale e dall’impossibilità economica di acquistare assorbenti igienici. Problematica che oltre a portare all’abbandono scolastico , è causa di gravi malattie per l’apparato riproduttivo.

Nello stesso periodo abbiamo conosciuto gli amici rotariani del Club di Malindi con i quali abbiamo trascorso una serata durante la quale è nata una forte  collaborazione per migliorare la vita della comunità di Muyeye.  Spinto dalla mia propensione al service rotariano e dal mio ruolo professionale di dirigente scolastico, ho sempre creduto nella forza delle azioni che ispirano sinergie efficaci e proficue per la comunità. Così, dalla connessione con numerosi club Rotary e Rotaract  ha iniziato a prendere forma  il progetto “Diventare Donna a Muyeye”  che sta coinvolgendo l’intera comunità rotariana e non; numerose sono le donazioni di amiche e amici non rotariani che si sono uniti alla nostra azione umanitaria.

E’ quindi con grande orgoglio e convinzione  che posso sostenere l’affermazione del presidente internazionale :

 “Il Rotary connette le persone e le unisce nell’azione” .