Nola, avviati lavori di messa in sicurezza nel rione Gescal

0
203
Rione Gescal Nola
Rione Gescal Nola

In seguito a un incendio che nei giorni scorsi ha reso inagibile uno stabile dell’area popolare del comune nolano, tra polemiche e rabbia dei residenti si accende la protesta. Avviati oggi i lavori di messa in sicurezza del palazzo colpito dall’incendio.

Ancora tante le incertezze riguardo l’incendio che negli scorsi giorni ha avvolto con le sue fiamme un intero palazzo nel rione Gescal, il quartiere di edilizia popolare di Nola. Una storia triste, quella che si è consumata in quest’area della città bruniana che ancora si avvolge di dubbi e perplessità. I più parlano di dolo, ma le indagini per risalire alle cause che hanno portato all’incendio sono ancora in corso. Una storia, che però, sembra volgersi verso la giusta direzione. Dinanzi ad una iniziale indifferenza delle istituzioni, l’intervento del sindaco Minieri è stato decisivo per avviare i lavori di messa in sicurezza dello stabile, andando incontro alle esigenze dei residenti che da anni lamentano condizioni di degrado in cui riversa la zona. 

Un incendio che ha causato non pochi danni, mettendo una condomina in condizione di abbandonare il proprio appartamento in attesa dei controlli da parte delle autorità competenti. “Sono in contatto con gli uffici regionali interessati da cui dipendono queste abitazioni – ha precisato il primo cittadino Gaetano Minieri – e per quanto di nostra competenza abbiamo attivato tutti i canali, ben comprendendo le esigenze. Questa è una priorità e come tale la stiamo gestendo”.

Una situazione che ha generato momenti di tensione, avvalorati da una realtà tutt’altro che rosea. Tanti i disagi che da anni caratterizzano la vita del quartiere. L’incendio divampato nelle scorse notti, di entità ancora in definita, è stata senz’altro una triste parentesi, che però ha dato la possibilità ai residenti di prendere la parola contro un iniziale silenzio generale.