Napoli, “Ti porto fuori”: un tour virtuale allo zoo per i piccoli pazienti del Pausilipon

0
14

Un dono speciale per i piccoli eroi del Pausilipon: un tour tra gli animali dello Zoo di Napoli per provare, anche se solo per un giorno e a distanza, a sorridere lontani dalla routine della vita in reparto.

“Ti porto fuori”, un invito ad uscire, anche se solo virtualmente, dalle quattro mura in cui si consumano le giornate dei bambini ricoverati al reparto di oncologia del Pausilipon. È questo lo scopo del tour in real time organizzato allo Zoo di Napoli che ha visto come protagonisti i bambini ricoverati presso l’ORN Santobono Pausilipon, presidio Ospedaliero Pausilipon, incluso il reparto di radioterapia pediatrica del AOU San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno.

Dispensare gioia, divertimento e trovare un rimedio alternativo alle cure dell’anima: un’impresa non facile, ma resa possibile grazie al contributo di una squadra d’eccellenza – tecnici, videomaker, operatori del suono, guide turistiche, volontari – che è stata in grado di donare ai bambini una manciata di normalità, tenendo i piccoli pazienti lontani, anche se solo per un giorno, dalla routine della vita in reparto.

«Quando nel 2013 i proprietari dello Zoo di Napoli hanno deciso di ripristinare la struttura – racconta Peppe Viola, direttore dello Zoo – lo hanno fatto per recuperare un pezzo della storia che è appartenuto a ogni bambino della città. Pensare che ci siano bambini di 5 anni che non possono vedere un leone o una giraffa da vicino fa male al cuore. Con questa esperienza ci siamo riusciti ed è stato bellissimo anche per noi vivere e condividere le loro emozioni».

Un dono davvero speciale e diverso dalle solite escursioni. Perché? La risposta è semplice. I piccoli hanno potuto assistere al tour virtuale passando attraverso un ingresso privilegiato, da veri vip. L’escursione, infatti, è avvenuta dietro le quinte, laddove hanno accesso solo i keeper. Questo per ottenere riprese più emozionanti e significative, oltre che per dare ai bambini un’idea dell’interazione che c’è tra personale e animali.

«Il regalo più bello che abbiamo ricevuto – confessa Fiorella Saggese, curatore dello Zoo – è stato sapere di essere riusciti a far sorridere i bambini. Ci siamo resi conto che stavamo passando un bel messaggio: animali felici che trasmettono serenità ai bambini!».

Il progetto, finanziato dall’associazione Open onlus, è stato coordinato da Ara Luxury Events Napoli, da sempre impegnata anche nell’organizzazione di eventi con utilità sociale, che grazie al supporto dello Zoo di Napoli e delle sue star – i nostri amici animali – è riuscita a creare un momento di profonda gioia per i piccoli ma grandissimi eroi dell’ospedale.

«Sono stata contattata dalla Luxury Event – racconta Fiorella Saggese, curatore dello Zoo – per costruire insieme una visita completa degli ospiti del parco per i bambini ricoverati. L’idea era di creare un’esperienza immersiva, che portasse i bambini tra i nostri viali, soffermandosi su quegli animali che attirano maggiormente la fantasia dei piccoli: elefanti, ippopotami, giraffe».

Un tour immersivo che ha introdotto i piccoli visitatori nel mondo degli animali anche grazie alla guida ambientale escursionistica di Camminamente Trekking, Viaggi e visite guidate. Tutti insieme uniti per un sorriso, per costruire ponti di solidarietà che aiutino a superare momenti di sfiducia e sconforto. Un esempio di profonda sensibilità verso una realtà che esiste e va sostenuta. Un progetto, dunque, da emulare e diffondere tra quanti, dotati di strutture ricreative, vogliano provare a donare tanti nuovi sorrisi supportati dalla Luxury Events di Napoli.