Home Prima pagina Muore sul Monte Somma, volo fatale in mountain bike: Santolo Napolitano era...

Muore sul Monte Somma, volo fatale in mountain bike: Santolo Napolitano era stato campione regionale

1715
0
CONDIVIDI

La sua passione era la bici e sulle due ruote aveva conquistato anche ottimi risultati in campionati regionali. Martedì sera Santolo Napolitano, 50 anni – risiedeva a San Giovanni a Teduccio ma aveva vissuto a Pollena Trocchia per qualche anno –  ha perso la vita precipitando in un dirupo del Parco Nazionale del Vesuvio, precisamente il numero 03, in località Olivella territorio di Sant’Anastasia.  

Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente, c’è solo la tragedia: Napolitano è precipitato per circa settanta metri in un dirupo lungo un sentiero del Monte Somma, ha urlato aiuto ed è così che altri ciclisti si sono resi conto che sul sentiero Napolitano non c’era più. Sul posto sono giunti – dopo circa un’ora – gli uomini del soccorso alpino, i carabinieri di Ercolano e quelli di Sant’Anastasia che ne hanno recuperato il corpo ormai senza vita. È stata disposta l’autopsia, perciò il magistrato ha disposto che la salma fosse trasferita all’ospedale del secondo policlinico di Napoli.

Sui social, per ciclista, numerosi post di cordoglio e le condoglianze alla famiglia sono arrivate anche dal presidente dell’Ente Parco Vesuvio, Agostino Casillo.Tra i messaggi, quello del consigliere regionale dei Verdi, Francesco Borrelli: «Profondo dolore per la morte di Santolo Napolitano, una tragica fatalità ha portato via a soli cinquant’anni un grande sportivo e un amante della natura».

«Era il migliore in assoluto, in bici in paradiso…vinci anche per noi», scrivono gli amici.