Mazzette per far risultare vaccinati i parenti del boss diretti a Dubai, due fermati

0
621

 

 

NAPOLI – Nel pomeriggio di ieri la Squadra Mobile della Questura di Napoli ha dato esecuzione in Fiumicino al fermo di indiziato di delitto emesso DAL Pubblico Ministero nei confronti di Esposito Luca e Bosti Maria, rispettivamente genero e figlia di Patrizio Bosti, capo della organizzazione criminale nota come Alleanza di Secondigliano.

I due sono gravemente indiziati del delitto di corruzione di incaricati di pubblico servizio aggravato dal metodo mafioso e dalla finalità di agevolare il sodalizio di appartenenza, risultando essi essersi procurati – previo pagamento di denaro in favore di medici compiacenti – false certificazioni di avvenuta vaccinazione SARS-Cov-2 nonché false certificazioni di test molecolare con esito negativo Covid 19 da utilizzare per potersi imbarcare su un volo diretto a Dubai (EAU).

Naturalmente, alla esecuzione del decreto di fermo segue il giudizio di convalida previsto dalla legge.