fbpx
lunedì, Maggio 23, 2022

Mamma Day 2022, a Pomigliano con Federcasalinghe per parlare di energia solare

La Sala Capriate di Pomigliano D’Arco ha appena ospitato un convegno sull’importanza della transizione verso forme di autoproduzione e consumo di energia pulita e a costo zero. Il Mamma Day 2022 ha incluso quest’anno il progetto Famiglie nel Sole, che rispecchia l’impegno di Obiettivo Famiglia/Federcasalinghe, insieme con ANTA e l’amministrazione comunale di Pomigliano, di farsi promotore di una corretta informazione sull’impiego delle energie rinnovabili, con azioni concrete sul territorio. In un periodo di grandi cambiamenti e lotte per gli approvvigionamenti energetici, è necessaria una ridefinizione delle esigenze primarie e la disponibilità  a un cambio di rotta che possa portare il nostro Paese a uscire da una situazione di difficoltà  economica e di equilibrio ambientale precario. Non bastano gli ammortizzatori sociali e le manovre palliative, come il Decreto Aiuti, per arginare un problema di ben più ampia portata.

La progettualità  europea parte da una considerazione di grande valore e bellezza – spiega Federica Rossi Gasparrini, presidente nazionale Federcasalinghe. Le energie necessarie per vivere non possono essere gestite dalle grandi potenze economiche ma devono essere alla portata dei cittadini comuni. Su questo presupposto si fondano le norme europee sulle comunità  energetiche di autoconsumo e autoproduzione, alle quali si chiede di produrre energia, servizi, agricoltura di qualità  e condivisione della vita. Ripartiamo da noi, prendiamo le basi sociali e politiche della decretazione europea e facciamole nostre”.

Presente al Convegno anche Valeria Ciarambino, vice presidente del consiglio regionale per la Regione Campania: “Da sempre il movimento 5 stelle si muove sul tema delle comunità  energetiche. Ho presentato personalmente in Regione una proposta di legge per offrire gratuitamente a comuni con problemi di povertà  energetica, l’installazione di celle fotovoltaiche, con il solo vincolo di restituzione alla Regione dell’eccesso di produzione energetica. Condivido fortemente il progetto di alleanza tra piccoli e grandi comuni e ci lavoreremo da subito”.

Al convegno Federcasalinghe ha infatti presentato una proposta concreta che coinvolge da un lato i piccoli comuni con meno di 5000 abitanti e dall’altro i centri urbani a maggiore densità di popolazione. Partendo proprio da Pomigliano d’Arco, un Comune con circa 40.000 abitanti che ha già  due comunità  di autoconsumo e una di produzione. Queste andrebbero rafforzate con l’aiuto da parte dei comuni vicini – rurali e montani – che possono così diventare un volano per lo sviluppo del solare, per sé stessi e per le aree urbane più estese. Si parte dunque da Pomigliano, Brusciano e Torrioni, i cui sindaci hanno preso parte alla giornata informativa, per poi dirigersi verso Napoli.

“Il Comune di Pomigliano – racconta il sindaco Gianluca Del Maestro – è già al lavoro sul progetto di un’alleanza energetica con i piccoli comuni”.

Anche il sindaco di Brusciano, Giacomo Romano, afferma che il loro Comune, insieme con l’assessorato di competenza, sta lavorando per creare una sinergia con Pomigliano D’Arco. E la sindaca di Torrioni (AV), Annachiara Oliviero, concorda con il valore economico che il progetto può portare e con l’importanza di fare rete, nel caso specifico con il Comune di Avellino. Vi è stata, dunque, una completa adesione di tutti i partecipanti, al fine di creare un insieme di Comuni che possano fare richiesta di accesso ai fondi previsti dal PNRR, già  a partire da giugno.

“Vogliamo che le donne e i giovani siano parte attiva dell’autonomia energetica – interviene Dominique Testapresidente regionale Federcasalinghe. Partendo proprio da Pomigliano e allargandosi su tutta la Regione, facendo della Campania un esempio positivo per lo sviluppo del Solare a disposizione delle famiglie, con la finalità  di risparmiare e monetizzare per il bene di tutta la collettività”.

Il 20 giugno Federcasalinghe sarà  a Roma per un colloquio con Roberta Lombardi assessore alla transizione ecologica ed è prossimo un appuntamento con il Ministro della Transizione Energetica Roberto Cingolani.

Ultime notizie
Notizie correate