Home Prima pagina Madonna dell’Arco, la “Notte dei Santuari”

Madonna dell’Arco, la “Notte dei Santuari”

2455
0
CONDIVIDI

Sabato 1 giugno, un’occasione per conoscere o riscoprire la ricchezza del luogo di culto, la sua identità, la sua storia, le sue bellezze artistiche.

Accendere una luce sul forte valore simbolico che i Santuari hanno per la comunità cristiana e per l’umanità tutta. Questo è lo spirito di «La notte dei Santuari» proposto dal collegamento nazionale dei santuari italiani con l’ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della CEI, in collaborazione con l’ufficio nazionale per la pastorale delle vocazioni. Sabato 1 e domenica 2 giugno, i Santuari d’Italia che vi hanno aderito saranno tutti un fermento di attività culturali e alle 22 di sabato tutti, proprio tutti, apriranno le porte e accenderanno una lampada – Locus Lucis – così da creare un’unica luce di comunione con gli altri santuari d’Italia. In Campania, oltre al Santuario di Madonna dell’Arco, questa Luce unirà San Francesco a Folloni di Montella (Avellino), Maria SS della Neve a Torre Annunziata, il Santuario di Pompei, Maria Santissima delle Tre Corone a Sarno, Maria SS Consolatrice del Carpinello a Visciano.

A Madonna dell’Arco, sabato 1 giugno, ci si radunerà in piazza Arco alle 21, 30 e ci sarà una processione alla volta del Santuario dove alle 22 in punto il rettore padre Alessio Romano darà il via all’accensione della lampada. Alle 22, 30 i giovani della comunità racconteranno la storia del culto della Madonna e della costruzione del Convento Domenicano. Alle 23, il chiostro del convento ospiterà la rappresentazione «…e apparve l’Arco…» Radici e Tradizioni, con i Giocondi e la regia di Luigi De Simone.  Allo scoccare della mezzanotte, Adorazione Eucaristica e, alle 6, 30 del mattino quando ormai sarà il 2 giugno, Buongiorno a Maria e la Celebrazione Eucaristica.