L’Unione Europea riconosce il Corpo Ambientale Nazionale

0
289

I volontari dell’Ente sono presenti in numerose regioni italiane, i suoi iscritti sono attivi nei servizi di protezione civile, della salvaguardia dell’ambiente e della tutela degli animali da affezione, sempre a stretto contatto e a supporto delle forze di polizia nazionali e locali

Il Corpo Ambientale Nazionale è un Ente riconosciuto con Decreto della Regione Lazio Terzo Settore operante a livello nazionale,  riconosciuto anche  dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali dal Gennaio 2021. Ora il C.A.N. ha raggiunto un nuovo importante obiettivo: dopo aver svolto un lungo percorso di allineamento e non solo, il Corpo Ambientale Nazionale è stato considerato come Ente di accreditamento dell’Unione Europea, con il numero di identificazione nel Registro Europeo n. 620260746615-62. «Questa certificazione ha davvero un significato particolare per noi, perché arriva al culmine di un anno di profondo studio e rinnovamento del C.A.N.  –  ha dichiarato il Dirigente Nazionale Dr. Piero Fusaglia – sia nella gestione che nella scelta di formazione professionale, svolto con la sinergia dello studio “Ambienterosa S.r.l” dell’Avvocato Rosa Bertuzzi, nostra docente con il suo staff per la formazione del nostro personale». È un riconoscimento che premia  l’impegno profuso dai dirigenti e da tutto lo  staff dirigenziale  per la crescita dell’Ente. «Si tratta di un traguardo molto ambito e ne siamo orgogliosi – continua il Dr Fusaglia –  ma credo anche che sia un punto di partenza che, siamo sicuri, ci permetterà di collaborare sul territorio nazionale in modo sempre più proficuo con le Forze di Polizia, i Comuni e altri Enti. Voglio concludere ringraziando in modo particolare e dovuto il Dr. Buonfiglio e il Dr. Manini che hanno contribuito in modo particolare alla riuscita di questa grande impresa. Un momento sognato da tempo, ma alla fine abbiamo raggiunto un obiettivo importante».

Il Corpo Nazionale Ambientale  svolge attività Regionali, Provinciali e Comunali, operando nell’ambito di convenzioni con le  Amministrazioni locali. I servizi vengono svolti nel territorio di competenza della Provincia di appartenenza dove è stato rilasciato il Decreto Prefettizio, con la qualifica di Pubblici Ufficiali con funzioni di Polizia Amministrativa o di Polizia Giudiziaria, nell’ambito: Ambientale, Zoofilo, Venatorio, Ittico con il compito di vigilare sul rispetto delle leggi e dei regolamenti a tutela dell’ambiente, contribuendo allo sviluppo e alle attività connesse alla conservazione del patrimonio naturale e paesaggistico. Per poter iscriversi alla selezione, senza alcuna distinzione di sesso a partire dall’età di 21 anni, occorre la cittadinanza Italiana o essere membri della Comunità Europea. La domanda dovrà essere inviata  tramite e-mail a : segreteria@corpoambientalenazionale.it  con tutti i dati anagrafici completi, in modo che si possa essere contattati. Si dovrà specificare in quale settore ci si vorrebbe specializzare: Ambiente, Zoofila, Venatoria, Ittica, ecc. Nel caso di accoglimento della domanda  si verrà convocati per svolgere dei test di ingresso, verrà  poi svolto un corso nel campo prescelto con esame abilitante. L’aspirante Guardia del Corpo Ambientale Nazionale svolgerà poi un tirocinio di 6 mesi con i colleghi esperti.

Per maggiori informazioni:

https://www.corpoambientalenazionale.it/

 

Harry di Prisco