CONDIVIDI
il luogo in cui ieri pomeriggio è avvenuto l'incidente nella Leonardo ex Alenia
il luogo in cui ieri pomeriggio è avvenuto l'incidente nella Leonardo ex Alenia

In un comunicato le organizzazioni sindacali lamentano gravi carenze sanitarie in piena pandemia nella fabbrica aeronautica più grande del mezzogiorno   

 

“Per fortuna il collega non ha subito danni particolari ma se l’incidente fosse stato più grave dovevamo piangere l’ennesimo morte bianca in Italia ?”. Se lo chiede un lavoratore dello stabilimento aeronautico di Pomigliano “Leonardo”, un gigantesco impianto in cui lavorano circa 3mila persone. Qui ieri pomeriggio un operaio di 38 anni, A.D.G, di Pomigliano, è caduto da un’impalcatura mentre stava operando su una fusoliera in costruzione di un velivolo Atr. A.D.G. è rimasto a terra, immobile, per molto tempo. L’ambulanza è arrivata dopo due ore. Una volta trasportato al pronto soccorso della clinica Villa dei Fiori di Acerra è stato sottoposto a una tac. Per fortuna l’esame non ha fatto rilevare nulla di grave. L’uomo ha riportato soltanto alcune contusioni e quindi gli è stato prescritto un riposo a casa di tre giorni. Ma i sindacati hanno proclamato per oggi uno sciopero di un’ora per ogni turno di lavoro. “Registriamo – scrive la rsu in un comunicato – un altro caso di incidente sul lavoro. Solo dopo due ore il lavoratore è stato soccorso e trasportato in ospedale poiché non abbiamo più l’ambulanza di cui una volta era dotata l’azienda. Inoltre condanniamo carenze nell’impianto di natura strutturale. Non è possibile che in un sito così numeroso non possiamo disporre, peraltro in piena pandemia, di un presidio medico (funzionante solo 4 ore) e non è possibile che abbiamo un solo infermiere. Queste sono carenze che possono mettere a repentaglio la vita dei lavoratori”. Insomma, si protesta affinché non sia troppo tardi. Qualcuno in fabbrica però si chiede dove fossero i sindacati quando, alcuni anni fa, il presidio medico di primo soccorso della Leonardo di Pomigliano è stato pesantemente ridimensionato e l’ambulanza aziendale è stata tolta per sempre.