Le città italiane contro la guerra in Ucraina: ecco le maggiori manifestazioni

0
648

Da Napoli a Milano, fino a passare per Roma e Bologna: tutte le manifestazioni contro la guerra in Ucraina.

Centinaia di persone di tante città d’Italia si sono riversate nelle strade in questi giorni per mostrare solidarietà e vicinanza a tutte le persone ucraine che in questo momento stanno subendo un attacco bellico da parte delle truppe russe.

Il freddo e il maltempo non ha fermato l’Italia dal manifestare per le strade: via Toledo a Napoli si è colorata con una bandiera della pace lunga circa 30 metri, a Roma si è tenuta una lunga fiaccolata con tanto di striscioni e cartelli contro la guerra, a Milano, in Piazza della Scala, numerose erano le bandiera ucraine in segno di solidarietà ad un intero popolo ed infine Bologna che con la presenza di Gianni Morandi ha manifestato sulle note di “C’era un ragazzo”.

Gli italiani, come raramente accade, sono ora tutti uniti per supportare la pace e condannare le azioni violente che stanno accadendo da ormai tre giorni in tutta l’Ucraina, sotto il segno di un’unica voce che dice “stop the war“.

In tanti però hanno voluto portare la bandiera russa sottolineando la propria vicinanza anche al popolo guidato da Putin che la guerra proprio non l’accetta, come testimoniano le numerose manifestazioni tenute nelle principali città russe dei giorni scorsi.

Non solo in Italia, tantissimi sono i paesi che cercano di far sentire la propria voce chiedendo di fermare questa inutile carneficina, tutto il mondo unito intorno ad un’unica parola: PACE.