Esercito nel Nolano, denunce e multe per migliaia di euro

0
516

 

Continua la forte azione dello Stato in “Terra dei Fuochi” con unità dell’Esercito Italiano e Forze dell’Ordine, che sulla base della programmazione della Cabina di Regia “Terra dei fuochi”, presieduta dall’Incaricato Filippo Romano, sotto il coordinamento delle prefetture di Napoli e Caserta, hanno controllato nel corso di tutta la settimana decine di attività commerciali, con un imponente dispiegamento di personale e mezzi, anticipato dalla ricerca e sorveglianza del territorio dagli Aeromobili a Pilotaggio Remoto e pattuglie a terra dell’Esercito oltre che dai droni dei Vigili del Fuoco.

Martedì 16 maggio il Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, a guida Primo Reggimento Bersaglieri, insieme alla Polizia municipale nucleo ambientale, ha operato nel Comune di Napoli con ordinanza della Questura.  Tre persone sono state identificate e sanzionate con multe per un totale di 52.000 euro ed inoltre l’area, di circa 150 mq,  è stata posta sotto sequestro.

Mentre nello stesso giorno il Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano  insieme a Guardia Di Finanza, Carabinieri Forestali, Polizia di Stato, Polizia Municipale di Cicciano, Polizia Metropolitana di Napoli, ICQRF, ha operato con ordinanza della Questura di Napoli, a Cimitile ed a Cicciano, dove sono state controllate 3 attività commerciali, 6 persone sono state identificate, 2 persone sono state denunciate ed 1 persona è stata sanzionata, per reati ambientali  con multe per un totale di oltre 260 mila Euro, è stata posta sotto sequestro un area di circa 600 mq ed inoltre venivano sequestrati circa 10 mc di rifiuti.

L’operazione è stata condotta dall’ Esercito, Guardia di Finanza di Aversa, Polizia Provinciale di Caserta, ARPAC, Polizia di Stato di Aversa, Polizia Municipale di San Cipriano d’Aversa, Carabinieri di Frignano  e Carabinieri  Forestale di Marcianise.

L’operazione condotta dalle donne e gli uomini dei Corpi di Polizia, Pubblica Sicurezza e Forze Armate con determinazione ed encomiabile impegno, continua ad essere speranza per i cittadini, colpendo in maniera forte il malaffare e l’illegalità, operando in modo mirato e selettivo sulle attività illegali, l’abusivismo e lo smaltimento illecito di rifiuti, dando un forte segnale della presenza dello Stato a favore e in difesa dei territori.