“Insieme in…strada”, successo per il percorso di educazione stradale della polizia municipale

0
324

SAN GIORGIO A CREMANO – Si è concluso oggi “Insieme in Strada”, il percorso sulla Sicurezza Stradale che la Polizia Municipale ha realizzato all’interno degli istituti comprensivi e paritari del territorio, voluto dal Sindaco Giorgio Zinno.

Nel parco di Villa Bruno circa 500 bambini hanno ricevuto i cappellini personalizzati con il logo della Polizia Municipale e della Città di San Giorgio a Cremano e dopo aver assistito alla parata di auto e moto di servizio, hanno interagito con gli agenti e giocato con gli animatori fino alla consegna dell’attestato di partecipazione.

D’accordo con l’assessore Carlo Lembo e con il Comandante Gabriele Ruppi, durante i 10 incontri nelle scuole, i piccoli hanno appreso i giusti comportamenti da tenere in strada, l’importanza del rispetto delle norme che regolano la convivenza di automobilisti e pedoni ed hanno potuto apprezzare la figura dell’agente di Polizia Municipale come amico e sostegno in caso di difficoltà. E’ stata spiegata infatti la figura dell’agente di Polizia Municipale, la sua divisa, i suoi compiti e gli strumenti che utilizzano per garantire il bene e la sicurezza della comunità: paletta, radio di servizio. Focus anche sul corretto attraversamento delle strisce pedonali, sui pericoli inerenti i diversi mezzi di trasporto che circolano sulle strade, il giusto comportamento da osservare anche quando si cammina sui marciapiedi e tutte le atre regole che consentono di preservare la propria e altrui incolumità.

“Questo primo percorso sulla Sicurezza Stradale ha ottenuto grande successo – fa sapere il Sindaco Zinno – vista la partecipazione e l’entusiasmo degli alunni, tanto che i dirigenti scolastici e i docenti ci hanno già chiesto di ripetere l’iniziativa il prossimo anno. Grazie alla coordinatrice della campagna “Insieme in Strada”, Marianna Milone che, insieme ai nostri preziosi agenti ha saputo trasmettere ai bambini valori e regole, ma anche sicurezza e familiarità con la Polizia Municipale, in un piacevole contesto educativo e partecipativo”.