CONDIVIDI

Situazione piuttosto preoccupante sullo sviluppo della pandemia a Pomigliano. Si invocano maggiori attenzioni e responsabilità

 

Focolai Covid tra i bambini: la direttrice del primo circolo didattico fa chiudere tutto. Dunque, attività sospese in classe e ritorno alla dad per oltre mille alunni della scuola elementare D’Acquisto e per quelli della media Leone, i due istituti più centrali di Pomigliano. I casi di positività al Coronavirus stanno aumentando, sia pure in modo lieve, per cui la dirigente scolastica, Flora Brunelli, si è assunta la responsabilità di far chiudere i vari plessi che dirige. Nel frattempo, sempre a proposito di pandemia, sta scoppiando una polemica sul punto vaccinale cittadino, quello che si trova in un rione molto popolato della città, a via Locatelli. Il punto è stato realizzato in un centro sociale, il “Borsellino-Atria”, che una volta era un piccolo supermercato poi confiscato alla camorra. Ma gli abitanti del posto sono inviperiti. E’ nato anche un comitato rionale di protesta, che ha fatto partire una petizione popolare attraverso il sito internet Change.org. “Qui non ci sono parcheggi e spazi adeguati – le lamentele – inoltre si creano sempre pericolosi assembramenti composti dalle persone che si recano al centro vaccinale, persone che spesso, a causa del maltempo o per la stanchezza creata dalle lunghe attese per il vaccino, si rifugiano negli androni dei nostri palazzi anche soltanto per riposarsi un po’ sulle scale”. L’obiettivo è almeno di far migliorare l’organizzazione complessiva del punto vaccinale. “Ma se potessero spostarlo in una struttura più adeguata – la speranza dei promotori della petizione – sarebbe certamente meglio. Noi non siamo affatto contro i vaccini ma ci teniamo alla sicurezza di tutti”. Tornando alla situazione nelle scuole c’è da precisare che la dirigente Brunelli ha scritto di aver preso la decisione di chiudere il suo istituto dopo che il sindaco, Del Mastro, le ha inviato una lettera attraverso cui le ha “consigliato” di farlo. “Il plesso elementare D’Acquisto – ha detto ieri mattina la dirigente – riaprirà martedi prossimo. Invece – ha aggiunto la responsabile del primo circolo – la riapertura della scuola media Leone è fissata a data da stabilire perché siamo in attesa delle ultime valutazioni sul contagio tra gli alunni”. A Pomigliano sono 40 in tutto i bambini fino ai 13 anni positivi al Covid. Il problema è che molti di questi sono iscritti al primo circolo.