CONDIVIDI

L’intervista al sindaco metropolitano.

Cittadella Scolastica: aggiudicata la gara, dopo dodici anni di attesa. Secondo quanto comunicato dalla Città Metropolitana i lavori inizieranno a marzo. E’ la prima, concreta, novità urbanistica di portata considerevole nel territorio a est di Napoli puntata alla realizzazione di grandi opere pubbliche a servizio del cittadino. La Città Metropolitana, presieduta dal sindaco Luigi de Magistris – che nel frattempo ha anche pubblicato la notizia nel suo profilo facebook – ha dunque impresso la svolta al progetto destinato a ospitare due istituti superiori di Pomigliano, il liceo scientifico Salvatore Cantone e l’istituto d’istruzione superiore Europa, che attualmente sono ubicati in palazzi inadeguati di proprietà privata, privi anche di palestre degne di questo nome. “Con questo grande investimento, di circa 20 milioni di euro complessivi stanziati nel territorio di Pomigliano – commenta de Magistris – la Città Metropolitana dimostra, da un lato, di puntare sulla cultura e sulla formazione delle giovani generazioni per garantire sviluppo e benessere alle comunità, dall’altro di prestare grande attenzione non solo alla città capoluogo ma a tutta l’area metropolitana”. Quindi la stoccata al governo. “Mi preme – continua il sindaco metropolitano – sottolineare una cosa: nonostante i tagli del governo che stanno mettendo in ginocchio gli enti locali e le ex province in particolare, la Città Metropolitana di Napoli da un anno a questa parte è riuscita a mettere in campo il più grande piano di edilizia scolastica che questo territorio abbia mai visto. Ciò è il frutto delle scelte che questa amministrazione ha compiuto perché crede nell’istruzione e vuole contribuire a sviluppare le enormi potenzialità di cui i nostri giovani sono dotati per assicurare loro un futuro di dignità e serenità”. Il progetto preliminare della Cittadella fu consegnato alla Provincia nel 2004 dall’ex sindaco Michele Caiazzo, che lo fece inserire nel nuovo piano regolatore del 2005 in un’area vincolata a ovest della città, nei pressi di via Nazionale delle Puglie, dove cioè dovranno iniziare i lavori. Nel 2009 però l’iter si bloccò in Provincia. Adesso, la svolta. Saranno costruiti quattro edifici, una palestra coperta con docce e un auditorium con due biblioteche collegati tra loro da uno spazio comune, un “forum”, sorta di piazza coperta. E poi: campi di basket e pallavolo all’aperto con relativi spalti, aree di verde e un parcheggio, 102 aule normali e 20 speciali per una superficie di oltre 15mila metri quadrati. Spesa prevista: 17.657.038 euro, più IVA. Previsto anche l’impiego delle tecnologie antisismiche più recenti. La gara, aggiudicata lo scorso 21 ottobre, prevede un tempo di realizzazione di 25 mesi dal verbale di consegna.