CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo dal comune di Casamarciano.

Casamarciano: didattica a distanza per gli alunni del liceo “G. Carducci“. In aula i bambini dell’istituto comprensivo “Costantini”.

Didattica a distanza da mercoledì 17 febbraio, per gli alunni del liceo “G. Carducci” di Casamarciano. A stabilirlo con un’ordinanza sindacale il sindaco Carmela De Stefano. Il provvedimento, che resterà in vigore fino al 28 febbraio, è stato disposto all’indomani della chiusura della sede centrale dell’istituto di via Seminario a Nola su disposizione del sindaco Gaetano Minieri. Al fine di consentire le operazioni di tracciamento dei contagi, considerato che gli alunni delle due sedi del plesso usufruiscono degli stessi mezzi di trasporto, in via cautelativa, si è proceduto con la sospensione delle lezioni in presenza fino al 28 febbraio.
Resta invece confermata la didattica in presenza per la platea scolastica dell’istituto comprensivo “Costantini” che ha sede a Casamarciano, San Paolo Bel Sito e Liveri non essendo stato riscontrato nessun caso di positività nè tra gli alunni nè tra il personale delle tre sedi.
Siamo in costante contatto con le platee scolastiche e con la piattaforma Sinfonia che ci aggiorna sui casi di positività sul nostro territorio – spiega il sindaco Carmela De Stefano e fortunatamente, ad oggi, non si registrano elementi per la chiusura delle scuole. Anzi. Nessun caso registrato in età scolare che ci permette di confermare le lezioni in presenza per gli alunni del plesso “Costantini”, non solo a Casamarciano ma anche nelle altre sedi distaccate. Il provvedimento di sospensione – aggiunge il sindaco – riguarda solo la sede distaccata del liceo classico “G. Carducci” considerato che la sede centrale di Nola è stata chiusa e che la maggior parte degli alunni usufruisce degli stessi mezzi di trasporto. Un provvedimento del tutto cautelativo nell’ottica della collaborazione istituzionale”.