Capitan Di Lorenzo riporta il Napoli sulla rotta della vittoria: lo scudetto è sempre più vicino

0
376

Nell’insolito anticipo del venerdì pomeriggio, il Napoli espugna il Via del mare di Lecce per 1-2, portandosi a quota 74 punti dopo 29 giornate. Le milanesi steccano con due pareggi contro Salernitana ed Empoli e questo permette agli azzurri di allungare in classifica, in attesa del big match tra Lazio e Juve di questa sera. Tornando alla partita, il Napoli conferma di essere in un momento non semplice: la sensazione è che la sosta delle nazionali abbia tolto qualcosa alla squadra in termini di condizione fisica; la tenuta mentale invece non sembra essere in discussione, dato che il risultato è stato ripreso con le unghie e con i denti. Sicuramente l’assenza di Osimhen si fa sentire, dal momento che Raspadori e Simeone non offrono la stessa varietà di soluzioni del nigeriano. Il fraseggio, imposto dalle loro caratteristiche, rende più difficile attaccare contro una difesa chiusa, come quella dei pugliesi; invece può essere molto efficace in Champions, come dimostrato ad inizio stagione. Il migliore in campo è stato indubbiamente il capitano Di Lorenzo, autore del gol del primo vantaggio e di un paio di interventi decisivi in fase difensiva per evitare il pareggio. Vincere aiuta a vincere e il risultato di ieri, indipendentemente da come è arrivato, è un segnale incoraggiante in vista di mercoledì, quando sbagliare non sarà più concesso.