Agente colpito da petardo, Daspo dopo il match della Turris

0
251

Emessi 6 DASPO.

Il Questore di Napoli ha adottato 3 provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO), istruiti e predisposti dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura, della durata di cinque anni, nei confronti di altrettante persone, di età compresa tra i 34 e i 45 anni, che, poco prima dell’incontro di calcio Turris – Nocerina disputato lo scorso 20 agosto presso lo stadio “A. Liguori”, avevano fatto esplodere diversi petardi provocando il ferimento di un operatore della Polizia di Stato.

Un altro provvedimento, della durata di due anni, è stato adottato nei confronti di un tifoso partenopeo che, al termine della partita Napoli – Milan disputatosi presso lo stadio “Maradona” lo scorso 29 ottobre, si era reso responsabile del lancio di una bottiglia verso il settore ospiti e, per tale motivo, era stato denunciato per lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive.

Infine, due daspo, per periodi di tre e quattro anni, sono stati irrogati nei confronti di altrettante persone, di cui una condannata per i reati di sequestro di persona aggravato, tentata estorsione aggravata, detenzione e porto illegali di armi aggravati, detenzione illegale di armi clandestine, detenzione illecita di sostanze stupefacenti, porto di armi od oggetti atti ad offendere e detenzione illegale di munizioni, mentre l’altra per associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, traffico e tentato traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope.