CONDIVIDI

Prenotazioni aperte a tutte le fasce d’età dai 12 anni in su. Una campagna vaccinale di massa che destina per il mese di giugno 20 milioni di dosi a tutte le regioni d’Italia. “Astra Day” confermato il prossimo 6 giugno per i cittadini dell’Asl Napoli 3 Sud dai 18 a 79 anni. A Nola in calo il numero dei positivi, ma un “amico dei nolani” lascia la comunità. Il sindaco Minieri saluta Carmine Martinez, proprietario dell’ottica e presidente della Pro Loco, ennesima vittima del covid. 

Da oggi, 3 giugno, sarà possibile somministrare i vaccini a tutta la popolazione, indistintamente dalla fascia d’età di appartenenza. In base a quanto previsto da una circolare del Commissario per l’Emergenza, Francesco Figliuolo, saranno 20 milioni le dosi messe a disposizione per il mese di giugno. Una campagna vaccinale di massa che procede spedita in tutte le regioni d’Italia e che, in vista del nuovo piano dal quale è escluso il sistema di ripartizione fino ad ora adottato, prevederà l’utilizzo di tutti i punti di somministrazione possibili, “compresi quelli aziendali”, fa sapere il Commissario Figliuolo. A partire dalle ore 22:00 di ieri sera la piattaforma per le vaccinazioni è stata aperta a tutti, inclusi i giovani dai 12 ai 17 anni, per i quali è stato confermato il vaccino Pfizer. Per accedere alle prenotazioni il link è il seguente: https://adesionevaccinazioni.soresa.it/adesione/cittadino.

A questa notizia, se ne aggiunge un’altra esclusivamente dedicata ai comuni afferenti all’Asl Napoli 3 Sud. Domenica 6 giugno dalle ore 8:00 alle 20:00 sarà organizzato un nuovo open day e il vaccino da somministrare sarà Astrazeneca. Tutte le persone di età compresa tra i 18 e i 79 anni a partire dalle ore 17:00 di questo pomeriggio, giovedì 3 giugno, potranno prenotarsi al seguente link: https://opendayvaccini.soresa.it.

E tra i comuni che saranno coinvolti nell’Astra Day c’è anche Nola, dove al momento si contano 60 positivi attivi. Sebbene il numero dei contagi sia in calo, però, non è ancora il momento di festeggiare. La campagna vaccinale darà il suo grande contributo nella lotta contro il virus, ma il covid non è scomparso e, anzi, continua a lasciare dietro di sé il dolore. La città di Nola piange l’ennesima vittima di un nemico invisibile, Carmine Martinez, proprietario della nota ottica nel centro della città, nonché presidente della Pro Loco.

Il sindaco di Nola, Gaetano Minieri, si stringe alla famiglia Martinez con un messaggio di cordoglio: “Lo ricordiamo tutti come Presidente della Pro Loco, alla ricerca di elementi che potessero migliorare il nostro patrimonio culturale e materiale; ricordiamo l’attenzione che metteva nella guida e nell’integrazione lavorativa e sociale dei giovani che in qualche modo trovava sul suo cammino, un’attenzione moderata, silenziosa, sensibile. Oggi, increduli, siamo tutti un po’ orfani: orfani nelle attenzioni, nella disponibilità, nell’eleganza silenziosa con la quale Carmine si metteva a disposizione di tutti. Un abbraccio della comunità va alla famiglia a cui resta l’importante eredità di impegno sociale e alla quale resta il ricordo potente degli anni terreni trascorsi insieme”.