Home Difesa Utenti Vacanze deludenti, è possibile ottenere un rimborso?

Vacanze deludenti, è possibile ottenere un rimborso?

62
0
CONDIVIDI

Hai prenotato la tua vacanza dei sogni con mesi di anticipo, assaporando il momento in cui avresti potuto goderti una settimana di pace con la tua famiglia ma sei incappato in una vacanza deludente.

Infatti, una volta arrivato sul posto, ti sei accorto delle grandi differenze rispetto a quanto ti era stato promesso.

La realtà, quindi, non corrisponde per nulla, oppure solo in parte, a quanto ti saresti aspettato di trovare.

Amareggiato per la tua vacanza rovinata, ti sei rassegnato a trascorrere comunque il tuo periodo di riposo nella struttura che ti ospita, ma una volta a casa ti chiedi se sia possibile, in queste situazioni, ottenere un rimborso.

A seconda delle categorie di problemi la risposta può essere differente, ma a livello generale è positiva.

Vacanze deludenti, quali gli scenari possibili

Le tue vacanze deludenti possono vedere diversi tipi di scenari.

Ad esempio, potresti essere incappato nella classica struttura differente rispetto a quella mostrata sui cataloghi delle agenzie.

Ti aspettavi un albergo bellissimo con piscina, e ti ritrovi davanti una struttura vecchia e mal gestita.

Oppure, potresti aver pagato per ottenere un servizio da cinque stelle, per poi ritrovarti, invece, a dover convivere con la sporcizia, o, peggio, con scarafaggi e altri parassiti.

Addirittura, potrebbe esserti capitato di ritrovarti in una struttura che si trovi in una zona completamente diversa rispetto a quella prenotata: qualcuno ti viene a prendere in aeroporto, come pattuito, ma invece del resort sulla spiaggia ti ritrovi a dover accettare una camera in un albergo lontano cinque chilometri dalle spiagge.

In questi casi potrai ottenere un risarcimento, ma per farlo dovrai seguire alcune regole specifiche per non perdere il denaro che avrai investito in questa brutta avventura.

Vacanze deludenti, come ottenere un risarcimento

Per poter ottenere un risarcimento per le tue vacanze deludenti dovrai:

  • Entro 10 giorni dal rientro, inviare un reclamo, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, alla tua agenzia di viaggi, al tuo tour operator e anche a Difesa Utenti.

Nella tua raccomandata dovrai indicare le difformità che avrai riscontrato rispetto a ciò che ti era stato promesso, oppure i disservizi che hai incontrato.

Ad esempio, dovrai indicare il fatto di essere stato ospitato in una struttura dal valore decisamente inferiore rispetto a quello prospettato, oppure il fatto di aver dovuto convivere con la sporcizia, o magari con la scarsa cura nella preparazione dei pasti.

Tutto questo in un tempo relativamente breve, che è di 10 giorni al massimo dal tuo rientro a casa.

In relazione alle tempistiche, farà sempre fede il timbro apposto sulla tua raccomandata, e non la data di ricevimento della stessa da parte del destinatario.

  • Conservare tutti i documenti del viaggio, il catalogo sul quale avrai scelto la tua vacanza e anche altre documentazioni che possano comprovare l’inadempimento che sia stato messo in atto da parte del tour operator

Ad esempio, potrai allegare la fattura che avrai pagato per andare in vacanza, che sicuramente indicherà tutti i dettagli relativi alle tue vacanze deludenti.

Ma dovrai anche allegare quelle che sono le prove del disservizio, come fotografie relative alla struttura che avrai trovato all’arrivo, immagini della sporcizia e così via.

In questo modo avrai la possibilità di dimostrare di essere dalla parte della ragione, e di avere il diritto di ottenere un rimborso.

Le associazioni dei consumatori ogni anno si occupano di assistere tantissimi viaggiatori che, come te, si siano ritrovati a dover fare i conti con una vacanza rovinata e che abbiano la necessità di rivalersi su chi abbia fatto loro delle promesse non mantenute.

Per maggiori informazioni su come ottenere un rimborso dalle tue vacanze deludenti e per essere aggiornato su tutte le novità e gli argomenti legali che possono farti risparmiare o che possono aiutarti ad ottenere dei rimborsi, puoi iscriverti a Difesa Utenti, associazione a tutela dei consumatori.