Uccisa dal figlio per un rimprovero sulla PlayStation: aveva speso 100 euro in ricariche

0
661

Filomena Galeone era un medico di 61 di Napoli, uccisa a coltellata dal figlio di 17 anni lo scorso 15 giugno nell’appartamento in cui viveva in via Mezzocannone. 

Non è del tutto chiara la dinamica, mancano ancora gli ultimi dettagli, ma è certo che ad uccidere la donna sia stato il figlio. Il ragazzo, ancora minorenne, avrebbe speso circa un centinaio di euro per un gioco alla playstation e la madre l’avrebbe rimproverato una volta tornata a casa dal lavoro. Questa ramanzina, a quanto apre, è stata la scintilla che ha fatto letteralmente perdere la testa al ragazzo che, poco dopo, ha preso un coltello da cucina e ha colpito la madre violentemente più volte, uccidendola.

Non è ancora chiaro se ci sia stato un litigio tra i due o se il ragazzo abbia agito subito dopo la strigliata della madre. Il 17enne è poi uscito in balcone chiedendo aiuto per la madre in palese stato confusionale, lasciando l’intero vicinato in stato di shock per la notizia dell’omicidio.