Terra dei Fuochi, officine nel mirino: sigilli a una carrozzeria

0
36

 

 

 

NAPOLI –  Attività interforze nella ‘Terra dei Fuochi’: Napoli.

Nell’ambito delle attività di presidio del territorio dell’operazione “Terra dei fuochi” del raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano su base Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°), si è svolta un’operazione di controllo straordinario contro lo sversamento illecito e sulla prevenzione di roghi nel comune di Napoli.

Nella giornata dell’ 8 ottobre 2021 si è svolta nel comune di Napoli un’operazione interforze di 2° livello, 1 equipaggio dell’Esercito Italiano congiuntamente a 2 pattuglie della polizia Municipale – Unità operativa tutela ambientale di Napoli, controllavano un’autocarrozzeria, l’attività veniva sequestrata: un’area di 80 Mq con 180 Mc di rifiuti. Nel corso dell’operazione venivano identificate 2 persone di cui 1 denunciata e 1 sanzionata, 1 veicolo controllato. Al termine dell’attività di controllo sono state comminate sanzioni pari a euro 5.732,00.

La Polizia Municipale di Napoli era precedentemente intervenuta in via Tessitori di Seta nel reprimere reati di occupazione abusiva di immobili comunali destinati ad uso box e deposito in un ampia area disposta su due piazzali per circa dieci mila metri quadrati, e per la creazione di discariche all’interno dei box e del parcheggio pubblico.
Risaliti al responsabile dell’accumulo di rifiuti speciali sia all’interno degli spazi comunali sia lungo la strada e le traverse di via Tessitori di Seta, l’intervento congiunto della Polizia municipale di Napoli e dell’Esercito Italiano è riuscito a rilevare la presenza di rifiuti speciali e pericolosi, scarto di attività di carrozzeria in totale assenza di titoli amministrativi ed ambientali per l’esercizio dell’attività. Si è quindi proceduto al sequestro penale dell’attività e alla denuncia all’autorità giudiziaria per i reati di gestione illecita e abbandono di rifiuti speciali e pericolosi a carico dei due soggetti identificati; apponendo i sigilli al locale di circa 200 mq e su due livelli, adibito a carrozzeria auto e comminando la sanzione pecuniaria di 5000 € per l’esercizio illecito dell’attività artigiana.

Durante le operazioni è stato individuato un ulteriore illecito abbandono di rifiuti nell’immediata vicinanza dell’obiettivo, in particolare identificando un abbandono di imballaggi in cartone da parte di un piccolo trasportatore di prodotti di polleria che veniva sorpreso a scaricare gli imballaggi degli scarti alimentari sulla pubblica via.

L’attività si inquadra nelle azioni di “primo e secondo livello” (cioè operate h 24 da pattuglie dall’Esercito ovvero da pattuglie miste con il supporto delle Polizie Locali o dei presidi territoriali dei Carabinieri) che si aggiungono ai settimanali Action Day, secondo la programmazione definita dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della Cabina di regia della “Terra dei Fuochi”, sempre con il coordinamento delle Prefetture di Napoli e Caserta.