CONDIVIDI

I medici di famiglia sono pronti a collaborare per ottimizzare i tempi e le procedure per lo screening covid.  Grazie all’unità mobile Truck, effettueranno  tamponi in totale sicurezza. 

 

L’accordo per fare i test antigenici rapidi da medici di famiglia e pediatri di libera scelta è stato firmato a fine ottobre. Il costo dei tamponi sarà a carico dello Stato.  Al netto di tutte le polemiche sollevate dai tanti, l’unica certezza è che  è  i medici di medicina generale  non vogliono tirarsi indietro nella battaglia contro il covid, anzi. I medici di medicina generale sono costantemente in campo contro il covid ma hanno anche bisogno di tutelare se stessi e i loro pazienti.  Esistono delle difficoltà oggettive, una tra tutte il fatto che la maggior parte degli ambulatori non sono idonei al distanziamento, non hanno il doppio ingresso. Non solo, in caso di esiti positivi, molti ambulatori rimarrebbero chiusi per sanificazione provocando ulteriori disagi ai pazienti. Inoltre, non va dimenticato l’altissimo numero di contagi tra il personale sanitario e, purtroppo, anche della lunga lista di medici morti per covid . Allo scopo di effettuare i tamponi rapidi in piena sicurezza, i medici del AFT  n 2 del  distretto 48 ASL NA 3 SUD di Somma Vesuviana ,attraverso la MEDICOOP VESEVO, prima Cooperativa di  medici di medicina generale   in Italia, hanno deciso dunque di utilizzare l’unità mobile TRUCK,  un veicolo di diagnosi unico e innovativo in collaborazione con esperti del settore sanitario, che può essere utilizzato per rilevare le infezioni da SARS Cov-2 in modo sicuro e rapido .  Il truck e i  medici di Somma Vesuviana   saranno nella piazza di Santa Maria del Pozzo  martedì 5 gennaio per effettuare tamponi rapidi. Saranno effettuati tamponi a 20 pazienti per ogni medico di famiglia.