CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo dalla segreteria cittadina del PD

 

Il Partito Democratico di Somma Vesuviana, durante l’emergenza sanitaria, ha rivolto un appello a tutte le forze politiche, associative e  istituzionali per fare fronte comune alla drammatica situazione che penalizza le fasce più deboli e fragili della nostra comunità.

Condanniamo le volgarità dette dal Sindaco nel corso della diretta facebook sull’emergenza coronavirus del 10 febbraio 2021.  È inaccettabile che in un momento così drammatico si alimentino questioni di carattere personale.

Il Sindaco, come qualsiasi altro cittadino ha il diritto dovere di tutelare la sua persona e la sua funzione.  Se eventuali accuse o critiche mosse,  a suo legittimo parere, sono  false e  prive di fondamento,  dovrebbe rivolgersi alle autorità preposte.

Metafore allusive  e violente  si addicono a chiacchiere da trivio o a “giustizieri” fai da te senza regole, e non a chi rappresenta soggetti politici o associativi, né  a singoli individui men che meno a chi, anche se pro tempore, rappresenta tutti i cittadini.

Tale atteggiamento offre un’immagine distorta della natura e dei membri della nostra Comunità oltre che non offrire un sano esempio per le nuove generazioni.

La nostra Città ha la necessità di essere informata in modo adeguato, di sapere cosa si fa e cosa si farà per migliorarla, di sentire le istituzioni vicine per la risoluzione dei problemi, spesso di sopravvivenza, e non ha bisogno alcuno di essere la volgare scena di polemiche personali da qualunque parte esse provengano.