CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo dal comitato genitori di Somma Vesuviana.

“Egr Sindaco, come cittadini e genitori siamo indignati in quanto, tenuto conto dell’aggravarsi della situazione epidemiologica e della curva dei contagi che continua a crescere in maniera esponenziale, si è deciso di riaprire le scuole e di esporre ad alto rischio il personale e soprattutto i nostri rsgazzi. Come genitori siamo completamente in disaccordo con questa decisione, calata dall’alto e senza tenere riscontro della realtà dei fatti. Qui a Somma si sono già verificati 2 casi di contagio all’interno del plesso Bertona e Termini del 3 circolo e un sacerdote ha dichiarato il suo contagio, dopo aver detto messa, officiato alle funzioni religiose e alla messa domenicale, mettendo a rischio la salute di molti fedeli appartenenti alla nostra comunità. Il bollettino della giornata conferma piú di 80 casi accertati di contagio e piú di 60 in attesa di tampone che potrebbero rivelarsi nei prossimi giorni positivi al covid. Questo basterà a far capire come la tempesta non è finita ancora. Noi non mettiamo in discussione la sicurezza dei plessi scolastici, non siamo noi a doverla accertare, ma riteniamo che senza vaccinare almeno gli insegnanti e il personale della scuola non ci può essere sicurezza dell’ambiente scuola e riteniamo che la salute dei nostri figli sia in pericolo. Non possiamo mettere a repentaglio la salute pubblica, non possiamo buttare nell’arena i nostri ragazzi a nostro rischio e pericolo. Non si fa cosí. Ci vuole prima il piano vaccini e poi si ritorna a scuola in sicurezza, quando questi mesi di picco influenzale saranno trascorsi. Noi genitori abbiamo apprezzato il grande sforzo della Dad compiuto dai docenti e il grande sacrificio che hanno fatto i genitori e i nostri figli ma riteniamo che si debba ancora continuare con la dad per garantire a tutti la salute e la sicurezza, senza mandare all’aria i nostri sacrifici.”

Il comitato genitori