Home Attualità Somma Vesuviana alla “San Giovanni Bosco- Summa Villa” un incontro su bullismo...

Somma Vesuviana alla “San Giovanni Bosco- Summa Villa” un incontro su bullismo e cyberbullismo

1687
CONDIVIDI

Da tempo falsi miti hanno impedito la comprensione di un fenomeno preoccupante come il bullismo che, lungi dall’essere una mera ragazzata, è un problema che affligge ormai moltissimi giovani in tutto il mondo, costituendo un problema di salute internazionale per le terribili conseguenze arrecate alle vittime.

 

Questo è il messaggio della Scuola Media San Giovanni Bosco – Summa Villa, che sarà discusso Venerdì 18 ottobre alle ore 15:30 presso il locali dell’istituto in piazza Vittorio Emanuele III. La rapida diffusione delle tecnologie ha determinato, accanto al bullismo in presenza, il fenomeno più recente del cyber bullismo, regolamentato dalla legge n. 71 del 2017. L’aumento esponenziale del numero di adolescenti, vittime di bullismo e di cyber bullismo, rende doveroso occuparsi con maggiore incisività delle problematiche legate alla sicurezza online attraverso l’utilizzo di strumenti come pc, tablet, smartphone che i nostri ragazzi posseggono, purtroppo, sempre più precocemente, esponendoli a rischi maggiori.

Per i genitori, essere al passo con le diverse piattaforme dei social media, affiancare i propri figli nelle prime navigazioni, fornire loro delle linee guida per una navigazione sicura e responsabile, porsi in un atteggiamento di dialogo e non di controllo, può essere altrettanto difficile, come afferma la professoressa Natascia Annunziata.

“Partendo da queste considerazioni, la SSPG San Giovanni Bosco – Summa Villa, nell’ambito della propria offerta formativa, dedicherà una particolare attenzione a questi temi attraverso una capillare azione di prevenzione e informazione rivolta a tutta la comunità scolastica e in primis ai genitori degli allievi,  considerando – continua Natascia Annunziata –  che la maggior parte degli abusi che subiscono i nostri giovani, avviene online.

Il Dirigente scolastico, Prof. Ernesto Piccolo, invita  l’intera la comunità educante a una politica scolastica integrata, basata sulla fattiva collaborazione e sinergia  tra scuola e famiglia per favorire la consapevolezza e il senso della responsabilità: le uniche armi possibili per prevenire questi fenomeni che infliggono una sofferenza inaccettabile per le vittime.  E’ da queste scelte, quindi, che nasce l’incontro informativo – formativo – conclude la prof Annunziata organizzato per i genitori con il Personale del Comparto della Polizia Postale di Napoli sul tema del “Cyberbullismo e i rischi delle rete che si terrà il 18 ottobre alle ore nei locali della scuola”.