CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo

 

Franco Pepe, Stefano Cocifoglia e Fabio Cocifoglia, questi i tre protagonisti della cerimonia ufficiale di riconoscimento della Cittadinanza onoraria di Somma Vesuviana, tenutasi al Comune durante il consiglio del 4 agosto 2020.

Dedico questo importante riconoscimento in primis a Mario Cerciello Rega”, ha dichiarato il maestro pizzaiolo Franco Pepe, già nominato cavaliere del lavoro dal Presidente Mattarella. ”Dovete sapere che l’iter burocratico per ricevere la Cittadinanza onoraria come sommese, ha avuto inizio proprio nel giorno della sua scomparsa. Faccio un invito all’amministrazione e al sindaco Salvatore Di Sarno di accompagnare alla mia pizzeria, Pepe in grani, tutta la famiglia di Mario. L’altra dedica, invece, la faccio proprio al mio staff, un gruppo di ragazzi con cui porto avanti il lavoro con passione.”

Da ormai venticinque anni cerchiamo di portare l’anima di Somma Vesuviana in giro per il mondo”, hanno commentato l’attore e regista Fabio Cocifoglia e suo fratello l’artista Stefano Cocifoglia. “Abbiamo realizzato spettacoli rimasti nel cuore di chi ha assistito, penso non solo a quello dedicato alla festa delle lucerne, replicato per tanti anni, ma anche per esempio a quello messo in scena nel 2000 in Albania. Ringraziamo di cuore per questo riconoscimento, perché quello che portiamo in giro per il mondo è comunque un bene immateriale, difficile da veicolare, vuol dire che con fatica e dedizione ci siamo riusciti e continueremo lungo il nostro percorso artistico e culturale, orgogliosi di essere cittadini sommesi”.

E’ un onore per tutti noi dell’amministrazione conferire queste tre cittadinanze onorarie”, ha spiegato la capogruppo di Siamo Sommesi, la consigliera Adele Aliperta.”Franco Pepe si è distinto nel periodo di emergenza covid mettendo a disposizione di chi era in temporanea difficoltà economica la propria arte di maestro pizzaiolo inviando loro le pizze. A lui viene conferito questo ulteriore riconoscimento anche in merito alla creazione di una pizza fritta che ha come farcitura la marmellata di pellecchielle del Monte Somma. L’artista Stefano Cocifoglia e l’attore e regista Fabio Cocifoglia, invece, da anni hanno dato alla nostra comunità un grande e  preziosissimo apporto artistico e culturale. Grazie a loro in tantissimi hanno conosciuto la bellezza del nostro territorio e del borgo Casamale, attraverso l’associazione Il Torchio. Grazie a tutti e tre si parla di Somma Vesuviana nel mondo!”