Saviano, picchiava la sorella, condannato dal tribunale di Nola

0
7

 Condanna a due anni e otto mesi di reclusione per un uomo di 53 anni di Saviano per il quale l’accusa è di avere malmenato a più riprese la sorella, con lui convivente.

 

La sentenza è stata emessa l’altro giorno da Giusi Piscitelli, magistrato monocratico del tribunale di Nola, la quale ha concesso all’imputato il beneficio delle attenuanti generiche. Il risarcimento dei danni (oltre ad una provvisionale di 2.500 euro) dovrà essere determinato in un separato giudizio civile che adesso dovrà essere intrapreso dalla donna. Le contestazioni fanno riferimento al 2019 e riguardano ripetute occasioni in cui l’imputato avrebbe colpito la sorella con schiaffi, pugni, a cui avrebbe unito insulti e minacce di morte. In una circostanza la vittima delle violenze (difesa dall’avvocato Paola Caruso) ha anche fatto ricorso alle cure dei medici del pronto soccorso dell’Ospedale di Nola. A firmare il decreto di rinvio a giudizio al termine dell’udienza preliminare il gup Teresa Valentino.