CONDIVIDI

“Una squadra di …..” urlava Insigne a fine gara, o così sembra. E’ la testimonianza di un sentimento condiviso da tifosi, addetti ai lavori e giornalisti. La comunità che ruota intorno al Napoli, con parole diverse, potrebbe convergere verso lo stesso concetto, il Napoli è piena di masochisti.

 

 

Non credo che la partita meriti commenti dettagliati dal punto di vista tecnico. I problemi sono i soliti, il Napoli vive di alti e bassi. Il Sassuolo è molto più fluido e pericoloso, ma il Napoli si risveglia mostrando dei momenti di vivida lucidità. Va sotto, recupera con una perla di Zielinski propiziata da una bella rete di passaggi. Va ancora sotto alla fine del primo tempo. Nel secondo tempo ha la forza di recuperare grazie ad un Insigne in gran spolvero. Lorenzo regala un gol a Di Lorenzo, che gli ricambia il favore concedendogli la possibilità di calciare e segnare il rigore del vantaggio. Nel secondo tempo non mancano 2 legni per gli avversari, e una grande occasione per Fabian. Con un po’ di fortuna, forse non meritando pienamente, ma gli azzurri la stanno vincendo. Sfortunatamente nel recupero succede l’irreparabile. Come prima dell’intervallo, gli azzurri dimostrano tutta l’incertezza che trasuda da questa squadra. I masochisti gestiscono una rimessa laterale nel peggior modo possibile, durante i 5 minuti di recupero da gestire al meglio e in tutti i modi possibili. Gli azzurri sono troppo autolesionisti e sanno come farsi male. 3 – 3 nel recupero.

Che spreco, una vittoria insperata, ottenuta con difficoltà, ma preziosa per creare un nuovo flusso positivo nei risultati. Non sono servite le invenzioni di Insigne e Zielinski, il Napoli cade ancora una volta sotto le sue insicurezze ataviche. E non è un caso che due dei gol, compreso quello decisivo, siano arrivati nel recupero dei due tempi, il momento della partita che richiederebbe la massima attenzione. Ma il Napoli sa come farsi male da solo, sa come gettare alle ortiche tutto il buono fatto. Non c’è altro da dire, questa è una suqadra di m…masochisti!