CONDIVIDI

Martedì 5 febbraio alle ore 17:00 presso la Sala Comunale Renato Giorgi di Sasso Marconi (BO) si terrà la presentazione del nuovo Premio in memoria di Giuseppe Tomas.

L’Amministrazione comunale di Sasso Marconi, in Provincia di Bologna, ha istituito un premio alla memoria di Giuseppe Tomas, per molti anni figura di grande prestigio della vita politica, sociale e culturale del paese. Giuseppe Tomas, per gli amici Peppe, nacque a Somma Vesuviana il 6 febbraio 1947. Si laureò in filosofia e vinse un concorso nelle Ferrovie dello Stato a Bologna. Si trasferì a Sasso Marconi, in Provincia, dove visse con la sua famiglia. In questa comunità, negli anni ’80, ricoprì negli anni il ruolo di consigliere comunale, di assessore al bilancio e vice Sindaco. Si impegnò in tante azioni di volontariato presso il locale Centro Anziani e fu presidente della sezione ANPI (Associazione nazionale partigiani italiani). Morì il 5 febbraio 2017, lasciando un ricordo incancellabile nella sua città e negli amici e compagni di Somma Vesuviana.

Il Premio Giuseppe Tomas, promosso dal Comune in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna, intende selezionare le migliori tesi di Dottorato di ricerca in Scienze Pedagogiche sul tema Etica ed estetica della cura con riferimento ai contesti educativi preadoloscenziali. Il premio pone, dunque, l’accento sul fragile e sottile mondo degli adolescenti cui, Peppe Tomas, nella sua attività di amministratore e cittadino, impegnato nel volontariato socio – culturale, ha sempre guardato con particolare impegno. Tomas era consapevole, infatti, dell’importanza di stimolare i giovani ad essere curiosi, appassionati, responsabili e partecipi della storia, delle tradizioni e della vita civile della propria comunità. I titoli delle tesi che saranno presentate sono: 1) Il consumo di pornografia in preadolescenza: problemi e prospettive educative; 2) Dal carcere alla strada: politiche sociali e pratiche educative per affrontare un fenomeno di marginalità. La cerimonia sarà introdotta e coordinata da Carla Mastrapasqua, Assessore alle Politiche sociali del Comune di Sasso Marconi. Le riflessioni e le conclusioni saranno affidate a Maurizio Fabbri, docente di pedagogia generale e sociale dell’Università di Bologna, e a Patrizia Sandri, docente di pedagogia speciale per l’inclusione dello stesso ateneo.