Home Comunicati Stampa Sant’Anastasia, nuova struttura e strategia programmatica per Una città in salute

Sant’Anastasia, nuova struttura e strategia programmatica per Una città in salute

CONDIVIDI

Riceviamo dal direttivo dell’associazione Una città in salute (per il progresso di Sant’Anasastasia) e pubblichiamo.

In un periodo storico estremamente difficile, da mesi in lotta contro un virus che mette a dura prova la salute e l’economia di tutti quanti noi, organizzarsi per non perdere contatto con i bisogni del territorio diviene fondamentale. Per questo, Una città in salute – per il progresso di Sant’Anastasia, rafforza la sua attività politica e si struttura per offrirsi come un indispensabile punto di riferimento.

Nei giorni scorsi, il direttivo del partito, in una sua ultima riunione, ha elaborato le proprie strategie programmatiche e ha assegnato gli incarichi a coloro che rappresenteranno sul territorio l’attività politica. Quindi, al termine di un lungo confronto, per il ruolo di Segretario è stato eletto Gianluca Di Matola: “Accolgo con grande responsabilità questo incarico e ringrazio il gruppo per avermi scelto. Impegnerò tutto me stesso per rappresentare con valore e dignità la crescita del partito. Ci tengo a sottolineare che saremo aperti a ogni realtà territoriale. Nel nostro progetto politico e sociale, valori quali pluralismo e inclusione avranno un’assoluta centralità”.

In seguito, il direttivo ha scelto l’insegnante Imma Balestra come vice Segretario e responsabile per l’istruzione e le attività culturali: “La scuola deve essere capace di darsi nuovi modelli,
arricchendo la sua missione tradizionale, la trasmissione del sapere e dell’istruzione formale, con un ruolo formativo più ampio e ritagliato sui bisogni della comunità”.
Antonio Iossa, invece, è stato nominato responsabile per la sicurezza e il territorio: “Per città in salute non intendiamo soltanto salute fisica, ma anche la serenità delle persone. Chiederemo, a chi di dovere, un maggiore controllo del territorio, in modo da avere una città sicura per i nostri giovani e le nostre famiglie. I cittadini devono sentirsi al sicuro”.

Al Fisico Felice Pignatiello vanno le deleghe su ambiente e innovazione: “Mi sono sempre occupato di innovazione tecnologica per aziende private viaggiando in tutta Europa. Da queste esperienze ho appreso che lo sviluppo delle città non può prescindere dalla cura dell’ambiente e dallo sviluppo tecnologico. Metto a disposizione le mie esperienze nel tentativo di innovare Sant’Anastasia, di colmarne le carenze sia in ambito ambientale che in termini di sviluppo utilizzando le bellezze che abbiamo a disposizione come il monte Somma e le nuove tecnologie”.

L’avvocato Davide Iervolino avrà responsabilità per il decoro urbano. Al segretario Gianluca Di Matola si affidano le politiche sociali e la comunicazione. Infine, sarà la giovane Rosa Abete a occuparsi della gestione informativa sulle piattaforme digitali.
Una città in salute – per il progresso di Sant’Anastasia, dà la sua totale disponibilità a chiunque voglia impegnarsi per la costruzione di proposte e progetti che accompagnino il paese verso l’inclusione sociale, l’esaltazione della cultura, il rispetto e la tutela dell’ambiente, una modernizzazione della macchina comunale.