Sant’Anastasia, Marinella Gifuni rappresentante e vicepresidente F.A.I.R. della Regione Campania

0
1717

Nata da non più di due settimane, l’Associazione che vuole diventare il riferimento degli organizzatori autonomi di fiere ed eventi procede spedita nella sua attività di recruitmen all’insegna della qualità e della competenza.

 

Marinella Gifuni, rappresentante della regione Campania di F.A.I.R. (Fiere Autonome Italiane Riunite) con un esperienza trentennale nel settore logistico e ideazione di eventi,  assieme a Nicoletta Cardillo, vicepresidente e socia fondatrice della stessa e agli attuali colleghi, intende rappresentare e dare voce al comparto degli organizzatori autonomi di fiere ed eventi, attraverso un progetto iniziato nel periodo di fermo lavorativo dovuto alla pandemia che ci ha colpiti, e ancora ci pervade, che si è poi trasformato in realtà : “FAIR”.

La rappresentante afferma: “avevamo ben chiaro nella mente che il settore degli eventi, come si è purtroppo dimostrato, sarebbe uscito a pezzi dalle conseguenze della pandemia, eppure, strattonati dal ricordo delle positive esperienze professionali precedenti e dall’incognita di un futuro che in quei mesi non faceva intravedere nessuno spiraglio, abbiamo capito che nulla del nostro bagaglio di esperienze e contatti doveva andare perduto e che, anzi, in un momento così drammatico non potevamo fare altro che mettere insieme le nostre competenze per ricominciare più motivati di prima”.

F.A.I.R. può già vantare una bella squadra di lavoro a iniziare dai referenti regionali per ora di Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Liguria, Abruzzo, Campania e Sicilia, elenco che speriamo di incrementare presto con le rimanenti regioni italiane. Per F.A.I.R. la competenza e la qualitàrappresentano i pilastri della sua attività, per questo la selezione dei suoi componenti si è basata sul possesso di questi importanti requisiti.

Marinella Gifuni ringrazia la sua equipe di lavoro, originata nel nord Italia ma che è stata aperta e disponibile al lavoro di gruppo, al divario regionale superando pregiudizi e difficoltà e alla multiculturalità, con l’auspicio di poter raggiungere insieme, gli obiettivi prefissati attraverso la salvaguardia e il miglioramento del proprio settore, diventando modello per le generazioni future.

Per saperne di più visita il sito www.associazionefair.it  o vai sulla  pagina FB Associazione FAIR.