CONDIVIDI

Quest’anno abbiamo assistito alla modernizzazione del sistema di presentazione delle istanze di inserimento nelle GPS 2020-21 (graduatorie provinciali supplenze): il vecchio sistema cartaceo è stato sostituito da una procedura telematica attraverso la piattaforma Polis del Miur che si è conclusa alla mezzanotte del 6 agosto. Gli interessati hanno avuto a disposizione quindici giorni di tempo per completare la procedura che, seppur con qualche rallentamento dovuto al sovraccarico di utenze collegate in alcune giornate, si è conclusa senza intoppi. In Campania, secondo i dati pubblicati dal MIUR, sono state inoltrate quasi 85 mila domande, in tutt’Italia oltre 750 mila.

Volendo avanzare un’ipotesi su modalità e tempistica, gli elenchi delle graduatorie dovrebbero essere pubblicati sui siti degli ex Provveditorati già a fine agosto mentre le nomine dovrebbero avvenire a settembre ed eventualmente concludersi anche dopo l’inizio dell’anno scolastico fissato, come noto, per il 14 settembre.
L’Ufficio Territoriale competente inoltre pubblicherà sul proprio sito le disponibilità e le sedi per le supplenze e il calendario delle convocazioni.
Nel frattempo, i diversi USR riprendono con le immissioni in ruolo per l’anno 2020/21 tramite la procedura straordinaria della “call veloce”, con la quale i docenti potranno accettare il ruolo su posti rimasti vacanti dalle procedure ordinarie.

Home - Professionisti ScuolaDal momento che l’emergenza Covid-19 è stata prorogata fino al 15 ottobre, se le convocazioni verranno fatte in presenza, modalità specifiche dovranno essere adottate onde evitare assembramenti; il docente potrà anche inviare delega al Dirigente dell’ufficio scolastico o della scuola-polo che gestisce le nomine. In alternativa alla modalità in presenza, le convocazioni, con le relative assegnazioni, potrebbero essere effettuate in modalità telematica. A differenza delle supplenze attribuite con le Graduatorie d’Istituto, nelle quali si esprime la preferenza per 20 Istituti scolastici, il docente chiamato tramite le GPS potrà essere convocato per supplenze in tutti gli Istituti della provincia prescelta.

Secondo l’O.M. 60, dalle GPS verranno assegnate le supplenze annuali fino al 31 agosto su posti vacanti e disponibili entro la data del 31/12 e supplenze fino al termine delle attività didattiche con ulteriori nomine in caso di prolungamento del servizio per lo scrutinio o gli esami. Nel secondo caso, la nomina avverrà su posti non vacanti, ma che siano resi disponibili entro il 31/12.
Gli USR individueranno il personale docente, nell’ordine, dalle GAE e dalle GPS. Gli incarichi sul sostegno saranno assegnati ai docenti delle GAE provvisti del relativo titolo di specializzazione (art.12, comma 5), e successivamente dalle GPS con precedenza rispetto alle altre CDC su posti o cattedre comuni (art. 12, comma 4, dell’O.M 60).

Il docente convocato da GPS non potrà rifiutare la proposta di assunzione in quanto perderebbe il diritto ad accettare altre proposte di supplenza da GAE e GPS che dovessero rendersi successivamente disponibili sia sulla materia che sul sostegno. Mentre la mancata presenza alla convocazione, la mancata presa di servizio o il suo abbandono dopo l’accettazione dell’incarico comportano la perdita della possibilità di accedere ad una supplenza non solo da GAE e GPS ma anche dalle graduatorie d’Istituto.

È chiaro che la ricostruzione qui operata potrebbe pretendere delle curvature a causa dell’emergenza Covid-19 ancora in atto, per cui è massima l’attenzione  a tutte le indicazioni ufficiali da parte degli organi istituzionali.