Ragazza di Acerra salvata in Francia con una telefonata della polizia

0
425

Tempestivo intervento della Gendarmerie per salvare a Nizza una  acerrana minacciata seriamente dal marito molto violento di origine araba 

 

Una mamma disperata che corre al commissariato della sua cittadina in provincia di Napoli a chiedere aiuto per la giovane figlia finita in serio pericolo all’estero, nel sud della Francia. Una storia per fortuna a lieto fine, che è stata risolta grazie a una telefonata fatta dai poliziotti italiani ai loro colleghi francesi, prontamente intervenuti per salvare la ragazza minacciata dal marito, un arabo di origini magrebine andato su tutte le furie con la moglie. E’ una storia drammatica che scorre sulla rotta che per un giorno ha collegato Acerra con Nizza.

L’allarme

Giovedì scorso una donna si è presentata, in visibile stato di agitazione, al commissariato di Acerra per segnalare che sua figlia, residente a Nizza, grande città francese della Costa Azzurra, era in serio pericolo a causa delle aggressioni e delle minacce da parte del compagno, un magrebino. Ma grazie al tempestivo intervento degli agenti del commissariato napoletano, che hanno subito segnalato il fatto alla polizia francese, è stato possibile individuare l’abitazione della ragazza e garantire la sua incolumità. L’allarme è appunto partito dalla Campania, dalla provincia di Napoli. Qui una signora è giunta di corsa al locale presidio della Polizia di Stato per chiedere un aiuto immediato.

Le violenze

Ha raccontato che la figlia era in pericolo a causa delle minacce fisiche e psicologiche del suo compagno. Così, grazie alla collaborazione tra la Polizia di Stato italiana e le autorità francesi, la donna è stata tratta in salvo. La mamma della vittima ha raccontato tutto agli agenti di Acerra: le minacce, le aggressioni da parte del compagno arabo della figlia. Gli agenti del commissariato acerrano hanno segnalato tempestivamente tutta la situazione alla polizia francese, la Gendarmerie. I poliziotti d’Oltralpe sono quindi riusciti a individuare l’abitazione della donna. infine, l’intervento sul posto, presso l’abitazione della vittima delle violenze. Il marito violento è stato subito allontanato dalla giovane consorte, che dunque, stando alle rassicurazioni pervenute dalla autorità francesi,  è stata tratta in salvo. I poliziotti di Acerra hanno informato la madre della vittima del felice esito dell’intervento della Gendarmerie.    .