CONDIVIDI

All’esito di una serrata attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Napoli-Centro hanno notificato un’ordinanza applicativa della misura di custodia cautelare in carcere emessa dal  GIP presso il Tribunale di Napoli nei confronti di due soggetti napoletani, rispettivamente di trenta e trentacinque anni, gravemente indiziati del reato di tentato omicidio ai danni  di un ragazzo, nonché sottoposti a indagini preliminari per il reato di lesioni aggravate ai danni di un amico della vittima.

I fatti si sono verificati la sera del 25 gennaio 2020 in piazza Bellini, all’epoca gremita dalla consueta folla di giovani del sabato sera. Dalla visione delle immagini del circuito di videosorveglianza è stato possibile ricostruire nel dettaglio i momenti salienti dell’inseguimento e dell’aggressione, nonché dell’allarmante noncuranza di cui hanno dato prova gli aggressori, tornati come se niente fosse presso il locale di Piazza Bellini, dopo aver accoltellato i due ragazzi.

L’analisi dei filmati ha anche consentito di identificare due degli aggressori che avevano agito a volto scoperto.
Fondamentale è stato il contributo fornito sia dalle vittime che dai loro amici che hanno riconosciuto le foto dei due indagati, che sono sottoposti alla custodia cautelare in carcere per il reato di tentato omicidio, commesso con l’uso di coltelli e aggravato da futili motivi.