Provinciale diventa discarica, blitz degli agenti a Marigliano tra pellet e cavi elettrici

0
322

MARIGLIANO. Attraverso sevizi mirati nelle zone maggiormente a rischio la Locale Polizia di Marigliano guidata dal Comandante Magg. Emiliano Nacar mantiene alto lo stato di allerta sul contrasto al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, spesso aggravato con il loro smaltimento illecito attraverso la combustione, con conseguenti effetti collaterali sull’ambiente e sulla salute pubblica facilmente immaginabili.

Gli agenti della Polizia Locale di Marigliano durante il servizio di pattugliamento del territorio, hanno rinvenuto nei pressi della SP 275 una notevole quantità rifiuti urbani e speciali di varia natura sversati al confine tra un fondo privato ed il suolo pubblico.
Pellet in legno erano accumulati fino a formare una piramide alle cui spalle erano stati abbandonati divani, taniche e cassette di plastica, una bobina in legno avvolgi cavi elettrici, tavoli, parti di mobilio e un banco frigo.

Il quantitativo e la tipologia dei rifiuti scoperti erano tali da far temere il concreto pericolo di inneschi spontanei o dolosi di incendi. L’intera area è stata posta preventivamente sotto sequestro.