Portici, truffa del finto maresciallo:”Paga o arrestiamo tuo figlio”

0
1

I Carabinieri della stazione di San Giorgio A Cremano hanno arrestato per truffa aggravata un  18enne del quartiere pendino già noto alle forze dell’ordine.

 

Il 91enne ha risposto al telefono, l’interlocutore gli dichiara di essere un Maresciallo dei Carabinieri e di aver arrestato suo figlio per aver provocato un incidente stradale. C’era però una possibilità per evitare la galera: dare 6mila euro all’avvocato per le spese processuali. Il 91enne accetta e attende l’arrivo di una persona per consegnare il denaro. Sarebbe dovuto essere il figlio dell’avvocato o almeno così aveva anticipato l’interlocutore dall’altra parte della cornetta.
A presentarsi a casa il 18enne che si è fatto consegnare i 6mila euro pattuiti. Un attimo di lucidità ha permesso all’anziano di attirare l’attenzione dei vicini che, accogliendo i consigli contenuti nelle opere di sensibilizzazione del comando provinciale di Napoli, hanno bloccato il 18enne e chiesto aiuto ai Carabinieri.
I militari dell’Arma – allertati dal 112 – erano poco distanti e una volta intervenuti hanno constatato la truffa, arrestato il giovane e riconsegnato i risparmi all’anziano. Il 18enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.