CONDIVIDI

Intanto molti genitori chiedono la chiusura immediata dei vari plessi coinvolti. Sono 16 i casi di positività finora riscontrati. Altri due riguardano una maestra e una collaboratrice scolastica.  

 

“Da quando è iniziata la pandemia non avevamo mai avuto casi di covid tra i bambini”, le parole di Flora Brunelli, dirigente del circolo didattico D’Acquisto-Leone, la dicono lunga sulla situazione che stanno attraversando varie scuole di Pomigliano. Qui i casi accertati di alunni, molti quelli dell’asilo e delle prime classi delle elementari, risultati positivi al Coronavirus nei due circoli didattici D’Acquisto-Leone ed Omero sono complessivamente 16, ai quali si deve aggiungere la riscontrata positività, nel circolo Omero, di una maestra e di una collaboratrice scolastica.  Nel circolo didattico D’Acquisto-Leone i casi di positività tra i bambini sono 14, 9 dei quali nelle classi elementari, anche nelle prime e nelle seconde. Intanto molti genitori stanno chiedendo al sindaco e alle altre autorità sanitarie la chiusura delle scuole.  “Siamo in attesa di valutazioni da parte dell’Asl – spiega la dirigente Brunelli – perché per alcune classi non sappiamo bene come stia effettivamente la situazione visto che siamo in attesa degli esiti dei tamponi”.  Tra il circolo D’Acquisto-Leone e l’Omero sono 20 le classi finite in quarantena. Nel circolo D’Acquisto-Leone sono 4 le classi della media Leone e 6 quelle della elementare D’Acquisto in quarantena. C’è comunque da precisare che la maggior parte dei docenti si è sottoposta solo alla prima dose del vaccino. I richiami sono previsti a maggio inoltrato. Nella stessa condizione versa il personale. “C’è un aumento di casi nei bambini che non avevamo mai visto”, ribadisce Brunelli . “Ho avuto casi di covid tra docenti quando a settembre c’era la didattica a distanza”, aggiunge la dirigente scolastica . Gli alunni iscritti sono 550 alla D’Acquisto, 650 alla Leone e 160 alla Morante, quest’ultima è una scuola dell’ infanzia in cui per fortuna non si sono registrati casi. “Ho il sospetto – spiega la responsabile del principale circolo didattico di Pomigliano, il più centrale – che siano stati gli adulti a infettare i piccoli”. Poco più a est, nel circolo didattico Omero, la situazione appare più contenuta.  Ieri il dirigente scolastico, Biagio Sepe, ha fornito cifre e dati. Ci sono due casi che riguardano una maestra del plesso don Milani, una scuola dell’infanzia, e una collaboratrice scolastica. Un altro caso è relativo a un bambino del plesso dell’ infanzia di via Fratelli Bandiera e un quarto caso di positività coinvolge un alunno della scuola media. In quarantena si trovano due classi della scuola dell’infanzia, due prime delle elementari e sei classi della scuola media.