CONDIVIDI

In auto marijuana e a casa un ordigno esplosivo artigianale. Conducente arrestato e complice denunciato dai Carabinieri

I carabinieri della tenenza di Casalnuovo di Napoli, durante un servizio di controllo del territorio , hanno intercettato due soggetti a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata che, alla vista dei militari, hanno invertito la marcia e sono fuggiti.
Inseguiti, un 22enne di origini peruviane già noto alle forze dell’ordine e un 19enne incensurato del posto,  sono stati bloccati in una via stretta della cittadina lungo la quale erano parcheggiati molti veicoli che ne restringevano la carreggiata.

Il conducente ha poi provato ad investire i militari ed ha ripreso la fuga ad alta velocità. Intercettato nuovamente a Pomigliano D’Arco,  questa volta da una pattuglia della Stazione di Sant’Anastasia, il veicolo è finito contro un cartellone per evitare una terza pattuglia che sbarrava la strada poco distante dall’ingresso della SS268

I due, soccorsi da personale del 118, sono stati trovati in possesso di 31 grammi di marijuana e 890 euro in contante ritenuto provento illecito. La perquisizione, estesa anche all’abitazione, ha consentito di rinvenire e sequestrare un ordigno esplosivo artigianale, poi affidato al nucleo artificieri del comando provinciale di Napoli.

Il conducente del veicolo, medicato come il complice   presso il pronto soccorso dell’ospedale, è stato arrestato  e sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio. Il 19enne è stato denunciato. Entrambi dovranno rispondere di resistenza a pubblico ufficiale,  detenzione di droga a fini di spaccio e detenzione di materiale esplodente.