Home Generali Nola al voto, Cinzia Trinchese: “io sono la vostra garanzia”

Nola al voto, Cinzia Trinchese: “io sono la vostra garanzia”

212
0
CONDIVIDI

Con l’ inaugurazione del comitato elettorale, l’avventura di “Immagina Nola differentemente” entra nel vivo

A Piazza Clemenziano  di Nola  inizia ufficialmente la nuova avventura di Cinzia Trinchese che,dopo 10 anni di attività politica, concorre per la poltrona più ambita della città.

Nella sua nuova veste da candidato sindaco,  la Trinchese si presenta del tutto a suo agio, emozionata ma per nulla intimorita dalla nuova sfida che l’attende. Le sue parole sono rassicuranti e si rivolge al suo pubblico con una dichiarazione ferma :”Io sono la vostra garanzia”. E’ un monito sintetico,  ma al contempo chiaro e diretto ai suoi alleati. La Trinchese, poi, lancia il guanto di sfida  ai suoi avversari politici.  “Rispetto ai nostri competitors, prosegue la Trinchese, nei miei ultimi dieci anni di amministratore non trovate niente che sia riconducibile ad un ipotetico scheletro  nell’ armadio”.

Toni decisamente già alti che testimoniano la volontà da parte dell’ ex assessore alla cultura di battersi fino alla fine per conquistare la fascia tricolore. Il suo progetto politico “Immagina Nola differentemente” è stato curato nei minimi dettagli, la propaganda che da virale diventa reale testimonia la centralità della comunicazione. Determinata, combattiva,  consapevole della sua forza politica ( formata da ben 9 liste) è lei stessa a rispondere alle critiche mosse dagli altri schieramenti:

  • Il confronto con la precedente amministrazione

“Su 168 candidati- spiega- soltanto 13 sono consiglieri uscenti. I restanti sono giovani professionisti che per la  prima volta si affacciano sulla scena elettorale”.

  • Il conflitto di interessi

” ho sempre agito in nome dell’amore per la mia città. L’ impegno istituzionale è del tutto scindibile dai miei interessi economici  e della mia famiglia”

  • Il pre-dissesto finanziario

“Il deficit di bilancio da 33 milioni, prodotto dal governo Biancardi, è   ancora da verificare. Lo scorso 29/4 il commissario prefettizio ha stanziato 15 milioni di Euro a favore di una società di supporto all’ ufficio Tari. Una cifra significativa che non potrebbe essere stata stanziata  senza le dovute coperture economiche”

Nel rispedire ai mittenti le  accuse ,  La Trinchese  aggiunge:”nelle opposte coalizione sono stati candidati sia l’ ex assessore al bilancio che  il presidente della Commissione Finanzia”

Una stoccata dal sapore un pò evangelico , per la serie, “chi è senza peccato scagli la prima pietra”.—