Napoli e Provincia: Ferragosto di controlli per i Carabinieri all’insegna della prevenzione

0
3

Oltre 600 carabinieri saranno impiegati in città e provincia in occasione del Ferragosto. Centinaia di pattuglie presidieranno il territorio affinché si trascorra un sereno 15 di agosto.

Alla consueta presenza nei quartieri ritenuti più sensibili, i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli affiancheranno un attento monitoraggio delle coste e delle isole, impiegando mezzi aerei e navali.

Le isole, dunque, saranno al centro dei controlli perché notoriamente prese d’assalto da vacanzieri occasionali e turisti stanziali. I porti saranno blindati con servizi di filtraggio agli sbarchi.

Le operazioni di controllo nei vari punti di maggiore interesse dell’intera provincia vedranno il coinvolgimento, come di consueto, del Nucleo Cinofili Carabinieri di Sarno.
In mare – nelle aree marine protette delle 3 isole maggiori del Golfo napoletano – i carabinieri subacquei si assicureranno che i delicati fondali non siano presi d’assalto da pescatori senza scrupoli.

Ancora, nei siti turistici più affollati si garantirà presenza visibile con pattuglie a piedi e a cavallo.

E proprio a Pompei, tra gli antichi viali del Parco Archeologico, i carabinieri del locale posto fisso hanno prestato il loro determinante contributo. Era tardo pomeriggio quando una coppia di turisti tedeschi in visita agli Scavi  ha lanciato l’allarme: il figlio di 10 anni era scomparso. Allontanandosi durante la passeggiata era svanito tra le antiche vestigia romane del parco.

Dopo alcune ore, quando il panico aveva ormai sconfitto i due genitori, i carabinieri hanno rintracciato il piccolo all’interno del “Tempio di Apollo”, fortunatamente illeso. Per i genitori, dunque, solo un enorme spavento.

E ovviamente sempre alta sarà l’attenzione dedicata al rispetto delle normative anti-contagio con controlli in strada e nelle attività commerciali.